Vita periodico
1969-1970
Titolo
Il Nuovo Veneto
Sottotitolo
Quindicinale d’informazione della regione
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tip. Veneta
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: piazzale Leonardo Da Vinci n. 8, Venezia-Mestre [da I, n. 14 (15 ottobre 1969)] Direzione, redazione e amministrazione: via Piave, 161/1 scala B, Venezia-Mestre
Numero pagine
Varie (da 6 a 10)
Formato
50,2x35
Prezzo
£. 60, a.o. £. 1.300, a. sost. £. 20.000 [da I, n. 7 (1 luglio 1969)] £. 70 [da I, n. 16 (15 novembre 1969)] a.o. £. 1.500, a. sost. £. 5.000, a. ben. £. 20.000
Periodicita`
Quindicinale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Giulio Gasparotti
Firme e collaboratori
Enrico Buda, Paola Penso, Giovanni Pagan, A. Bernardo, Domenico Sanna, Giulio Gasparotti, A. Alberti, Armando Visinoni, Narciso Quintavalle, F. Cordonne, G. Paolo Favero, Corrado Ballarin, Adelio Schiavon Toninato, Giuseppe Massaro, Mario Molinari, Federico Castellani, Paolo Pennisi, Vittorio Luciani, Loris Fortuna, Vittorino D’Arienzo, Fausto Sinigaglia, Gianni Usvardi, Ornello Albanese, Roberto Serra, Gerardo Cossio, Sandro Reggiani, Gianfranco Pontel, Cosimo Russo, Isotta Malatesta, Unio Trabujo, Vittorio Bean, Flavio Orlandi, Tommaso Dellisanti, Domenico Zannier, Giuseppe Mazzariol, Gigi Malvezzi, Angelo Bianchi, Sandro Venturini, Lorenzo Manfrè, Mario Vianello, Rino Costantini
Profilo storico editoriale
“Stampare un nuovo foglio, pur quindicinale, in Italia, e in modo particolare in una Regione, dove si legge poco, in media 12 lettori per 100 abitanti, può sembrare estremamente azzardato, se malignamente si pensa al forte sostegno editoriale e pubblicitario, che dovrebbe necessariamente esistere alle nostre spalle, nella pletora di foglie e foglietti che si pubblicano, non si leggono e spariscono in breve tempo. Nella situazione esistente, evidenziata dalla proprietà delle testate, i giornali italiani riescono, poche eccezioni a parte, solo a mediare notizie conservatrici o di parte, uniformati nel ruolo, poco originale, di consiglieri occulti o di maneggiatori di pensieri e di opinioni, in cui l’adesione al sistema e al gioco, o l’antipatia manierata verso gli estremismi, costituiscono il perno della politica editoriale, rivolta a tutto, fuorché alla autonoma e libera critica e all’obiettivo rapporto coi lettori e l’opinione pubblica. (...) Usciamo, per forza, in veste dimessa, senza lanci pubblicitari, fiduciosi di crescere e migliorare a poco a poco, col consenso di coloro che come noi credono nell’illusione di qualcosa di nuovo, di anticonformista, di veramente nuovo”, G. Gasparotti, Ci presentiamo, I, n. 1 (1 aprile 1969).
Il giornale si interessa di informazione politica ed economica (a carattere nazionale e internazionale), occupandosi anche di attualità e cronaca locale (soprattutto sulla realtà veneziana ma anche il resto del territorio veneto). Vi è anche una rubrica Pagina delle Arti dedicata alla programmazione delle esposizioni artistiche, e una su Turismo e sport. L’orientamento progressista e antifascista è testimoniato da un contributo, pubblicato sul n. 2 (15 aprile 1969), dove viene ricordata l’esperienza della Resistenza, e dall’intervento di G.M., Memento, I, n. 5 (1 giugno 1969), in ricordo di Giacomo Matteotti. L’editoriale di Giulio Gasparotti P.S.I. Crisi di uomini o di struttura?, I, n. 6 (15 giugno 1969), insiste sulla mancanza di prospettive chiare del partito. Tutta la prima pagina del n. 8 (15 luglio 1969) è dedicata alla nascita del Partito Socialista Unitario (Psu) al quale il giornale aderisce apertamente (nel maggio del 1970 il sottotitolo del periodico muterà in “Quindicinale regionale del P.S.U.”), manifestando una dichiarata intonazione anticomunista. Una forte attenzione, naturalmente, viene dedicata anche ai problemi della costituenda regione; l’editoriale Divorzio. Prima vittoria del fronte laico, I, n. 17 (1 dicembre 1969), conferma l’orientamento laico del periodico.
Annotazioni
Il periodico è diffuso soprattutto nella provincia di Venezia ma si distribuisce anche nel resto del Veneto; il giornale si può acquistare nelle edicole S.A.F. di tutti capoluoghi di provincia delle Tre Venezie.
Reperibilita`
Ateneo Veneto; Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Av: Per. 470
Bnm: Giorn. 184
Consistenza
Av: 1969-1970
Bnm: I, n. 1 (1 aprile 1969) - I, n. 18 (15 dicembre 1969); II, n. 15 (1970)
Conservazione
Buona (Bnm)
Compilatore
Marco Borghi