Vita periodico
1958-1963
Titolo
Parrocchia S. Maria di Lourdes Mestre [da XIII, n. 2 (aprile-marzo 1962)] Parrrocchia famiglia dei figli di Dio S. Maria di Lourdes Mestre
Sottotitolo
Comunità cristiana [da X, n. 1 (gennaio 1959)] Bollettino mensile [da X, n. 11 (novembre 1959)] Bollettino parrocchiale
Luogo di pubblicazione
Venezia-Mestre
Tipografia - Casa editrice
Tipografia Caretto, Mestre [da IX, n. 10-11 (ottobre-novembre 1958)] Arti Grafiche E. Vianelli, Mestre [da XIV, n. 1 (gennaio 1963] La poligrafica (già Vianelli), Mestre
Numero pagine
Varie (da 4 a 8)
Formato
32x22
Prezzo
s.i.p.
Periodicita`
Mensile
Cronache locali
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Don Gino Trevisan [da s.d. [settembre-ottobre 1963] Direttore responsabile: Don Gino De Dominici
Firme e collaboratori
Domenico Bertetto, P. Claudel, Angelo Portaluppi, Piero Bargellini, Giuseppe Zaffonato, Card. Giovanni Urbani, Mons. L. Civardi, P. Atanasio, Corrado Ursi (Vescovo di Nardò), C. Caviglione, Fausto Vallainc, Dante Balboni, Giovanni Albanese
Profilo storico editoriale
Il primo fascicolo reperito è dedicato al centenario delle apparizioni di Lourdes e le relative celebrazioni, informazione che continuerà anche negli altri numeri; non mancano, tuttavia, interventi di carattere politico come Chiesa e Comunismo in XI, n. 3 (marzo 1960) dove si ricorda che “in questo gigantesco scontro tra due concezioni opposte della vita non vi è posto per i compromessi. Bisogna essere con Dio o contro Dio, con la Chiesa o con il Comunismo, per la costruzione di un mondo nuovo in cui Dio sia la pietra angolare, o per la costruzione di un mondo senza Dio”, o l’intervento di Mons. L. Civardi, La Chiesa e le elezioni, XI, n. 11 (novembre 1960), dove si rivendica il diritto della chiesa di intervenire negli orientamenti elettorali, o, ancora, l’intervento di F. Vallainc, Anticomunismo e no, XII, n. 6-7-8 (giugno-agosto 1961): “chi dice di essere cattolico ma non anticomunista è nella stessa condizione di colui che, nell’atto di precipitare da un ponte, fa una dichiarazione di voler vivere più lungamente possibile”. Il n. 5-6 (maggio-giugno 1962) rievoca invece il decennale dell’istituzione della parrocchia. Naturalmente non mancano informazioni e notizie sulla vita parrocchiale (liturgie e calendario liturgico, catechismo, elenco di battesimi, matrimoni, decessi), attività e iniziative ricreative (patronato, gite in montagna). Nel 1963 il nuovo parroco si rivolge ai fedeli con queste parole: “Carissimi, per la prima volta con gioia uso di questo foglio parrocchiale (che come tante altre cose mi viene dalla tradizione) per comunicare con tutti voi. (...) Nell’intimità e nel calore di famiglia iniziamo quindi il nostro lavoro dopo l’inevitabile rallento dell’estate. In questo foglio che non ha pretesa alcuna se non di aiutarci a vivere bene assieme e nella trasmissione di notizie creare la comunione dei nostri cuori, cercherò di indicarvi attività e iniziative vecchie e nuove, di chiedervi adesione e partecipazione ad ognuna di esse. Per qualsiasi iniziativa e per i prossimi numeri di questo nostro foglio gradirò i vostri consigli, osservazioni, proposte, ecc., che a voce o per iscritto vorrete farmi, Il Vostro Parroco, Lettera del Parroco ai parrocchiani, s.d. [settembre-ottobre 1963].
Annotazioni
Esce con la permissione dell’autorità ecclesiastica; le pagine non sono numerate. Dal n. 1 (gennaio 1959) il sottotitolo “Comunità cristiana” viene inserito vicino al titolo; dal n. 11 (novembre 1959) sullo sfondo del titolo vi è un’immagine del Santuario di Lourdes e della Madonna.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
vianello
Consistenza
IX, n. 1-2 (gennaio-febbraio 1958) - IX, n. 4 (maggio 1958); IX, n. 10-11 (ottobre-novembre 1958) - XII, n. 6-7-8 (giugno-agosto 1961); XII, n. 11 (novembre 1961) - XIV, n. 1 (gennaio 1963); XIV, n. 3-4 (marzo-aprile 1963) - XIV, n. 5 (maggio [1963]); s.d. [settembre-ottobre 1963]
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi