Vita periodico
1950-1967
Titolo
Carnet di Venezia
Sottotitolo
Con gli auspici dell’ufficio comunale turismo [da I, n. 20 (17-23 settembre 1950)] Con gli auspici dell’ufficio comunale turismo e dell’ente provinciale turismo di Venezia [da II, n. 7 (10-16 giugno 1951)] Con gli auspici dell’ufficio comunale turismo e dell’ente provinciale turismo e della saviat [da II, n. 14 (29 luglio - 4 agosto 1951)] Con gli auspici dell’assessorato per il turismo dell’ente provinciale turismo e della saviat [da II, 17 (19-25 agosto 1951)] Con gli auspici dell’ente provinciale turismo dell’assessorato per il turismo e della saviat [da IV, n. 1 (gennaio-febbraio 1953)] Con gli auspici dell’ente provinciale turismo ufficio comunale turismo e della s.a.v.i.a.t. [da VII, n. 1 (1-15 aprile 1955)] a cura dell’ente provinciale turismo ufficio comunale turismo e della s.a.v.i.a.t [da n. 5 (7 agosto 1957)] a cura dell’ente provinciale turismo ufficio comunale turismo e del casinò municipale [da n. inverno 1960-1961 (?)] A cura dell’Ente provinciale per il Turismo e dell’Ufficio Comunale Turismo di Venezia [da n. estate 1961 (?)] A cura dell’Ente provinciale per il Turismo e dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Venezia [da 1964] Pubblicazione gratuita a cura dell’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Venezia
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Arti Grafiche Sorteni [da n. autunno 1958] Stamperia di Venezia [da numero d’inverno 1960-1961 (?)] Tipolitografia Armena [da n. estate 1961 (?)] Grafiche Longo & Zoppelli, Treviso
Sede
Direzione: OPES, S. Marco 2337
Numero pagine
Varie (da 24 a 40)
Formato
15,5x10,5 [da n. 1 (maggio 1957)] 17x12,2
Prezzo
s.i.p. [da I, n. 2 (14-20 maggio 1950)] Omaggio
Periodicita`
Settimanale [da I, n. 24 (novembre 1950)] Mensile [da II, n. 5 (27 maggio - 2 giugno 1951)] Settimanale [da II, n. 25 (1-30 novembre 1951)] Mensile [da III, n. 5 (25-31 maggio 1952)] Settimanale [da V, n. 1 (gennaio-febbraio 1953)] Mensile [da V, n. 4 (14-20 giugno 1953)] Settimanale [da V, n. 18 (settembre 1953)] Mensile [da VI, n. 1-2 (marzo-aprile 1954)] Irregolare
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: G. Clementi
Profilo storico editoriale
“«Carnet di Venezia» chiede di essere un buon amico di tutti: di chi viene da fuori e di chi a Venezia vive. (...) Ogni inizio settimana ciascuno può conoscere la serie dei divertimenti e manifestazioni che avranno luogo nei sette successivi giorni. (...) Il carnet accompagnerà con le sue innumeri voci chi giungerà a Venezia: una tariffa, uno spettacolo, un indirizzo, un negozio che dia affidamento per un qualsivoglia acquisto, un ristorante con una specialità locale, un numero telefonico che attraverso l’organica sistemazione delle materie, emergerà con precisione dal libretto”, [Presentazione], quarta di copertina, n. 1 (7-13 aprile 1950).
Il periodico, dal formato tascabile, è un’agile guida turistica che illustra le manifestazioni e i servizi presenti in città: sono pubblicate informazioni di carattere commerciale (negozi ed esercizi pubblici), intrattenimento (cinema, teatri, dancing), culturale (musei, congressi, conferenze, mostre, concerti, esposizioni), sportive, trasporti (treni, vaporetti, aerei, filovie), curiosità, servizi religiosi, banche. Vi sono disegni di Z. Music e R. Scarpa, anche la copertina è firmata da Music. Nel n. 25 (dicembre 1950) vi sono alcuni dati riguardanti il movimento turistico degli ultimi tre anni, ed una rassegna delle maggiori manifestazioni e attività del 1950. Dal n. 4 (11-20 maggio 1955) una nota pubblicata in più lingue sul frontespizio invita gli ospiti di Venezia a visitare le chiese e i musei in “abbigliamento conveniente”.
Supplementi
Numeri speciali sono pubblicati nel 1957 e nel 1958.
Annotazioni
Il sommario è pubblicato anche in lingua francese e inglese (poi in tedesco). La numerazione del fascicolo dell’8-14 luglio 1951 è errata (n. 10 invece di n. 11); l’anno 1953 viene indicato come annata V anziché IV; non sono pubblicati i mesi di aprile e maggio 1953. Dal n. 15 (30 agosto - 5 settembre 1953) il periodico si apre a soffietto(tranne il 1954); sul n. 2 (16-30 aprile 1955) viene indicata una tiratura di 200.000 copie salita a 250.000 l’anno seguente. Dalla metà 1955 non è più segnalata l’annata in numeri romani. I fascicoli del 1959 non hanno il consueto titolo bensì: “L’inverno a Venezia” e “L’estate a Venezia” mentre il successivo numero, pur riprendendo il titolo tradizionale, non ha nessun riferimento cronologico (inverno 1960-1961).
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Bqs: Ist. 52
Bnm: Per. 2063
Consistenza
Bqs: I, n. 1 (7-13 aprile 1950) - II, n. 12 (15-21 luglio 1951); II, n. 14 (29 luglio - 4 agosto 1951) - III, n. 23 (5-11 ottobre 1952); V, n. 1 (gennaio-febbraio 1953) - n. 19 (ottobre 1953); VI, n. 1-2 (marzo-aprile 1954) - VI, n. 22 (novembre 1954); VII, n. 1 (1-15 aprile 1955) - n. 19 (dicembre 1955); n. 1 (aprile 1956) - n. 18 (ottobre 1956); n. 1 (maggio 1957); n. 5 (7 agosto 1957) - n. 8 (5 ottobre 1957); autunno 1958; inverno 1959 - estate 1959; n. inverno 1960 (?) - n. estate 1960 (?); n. inverno-primavera 1961-1962; tre numeri con indicazione 1964, privo di data, 1966-1967
Bnm: I, n. 1 (7-13 aprile 1950) - 1965
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi