Vita periodico
1956-1959
Titolo
Cine Turismo
Sottotitolo
Rivista nazionale d’attualità [da II, n. 4 (settembre 1957)] Non compare più
Luogo di pubblicazione
Venezia-Mestre [da III, n. 5 (settembre 1958)] Venezia
Tipografia - Casa editrice
Arti Grafiche E. Vianelli, Mestre [da III, n. 5 (settembre 1958)] Arti Grafiche Gasparoni [da IV, n. 1 (gennaio 1959)] Tipografia Serenissima
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: S. Marco 534
Numero pagine
Varie (da 20 a 34)
Formato
30,5x21,5 [da IV, n. 1 (gennaio 1959)] 34x24
Prezzo
£. 50, a.a. £. 500 [da II, n. 2-3 (febbraio-marzo 1957)] £. 80, a.a. £. 800 (estero £. 1.600) [da II, n. 4 (settembre 1957)] £. 100, a.a. £. 1.200 (estero £. 2.400) [da IV, n. 1 (gennaio 1959)] a.a. £. 1.000, a.s. £. 600
Periodicita`
Mensile (irregolare)
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Giulio Cesare Pradella [da III, n. 5 (settembre 1958)] Direttore responsabile: Augusto Agazzi; condirettore: Renato Desidery
Organi redazionali
Comitato di redazione: prof. comm. Pio Agazzi (presidente), Augusto Agazzi, dott. G.C. Pradella, Pino Puggioni, Ferdinando Zennaro [da II, n. 5 (ottobre 1957)] Redazione: Luigi Draghi, Pino Puggioni, Piero Zanotto, Giulio Cesare Castello [da IV, n. 1 (gennaio 1959)] Redattore capo: Renato Desidery
Firme e collaboratori
Augusto Agazzi, Ferdinando Zennaro, Giulio Cesare Pradella, Renato Lori, Pino Puggioni, Carlo Corubolo, Bartolomeo Veccia, Angelo Agazzi, Luigi Scarpa, Giuseppe Dell’Oro, P.P. Rizzardini, Valerio Zanta, Giovanni Pagan, Orazio Tonarelli, Mario Orsoni, Fiorino Soldi, Salvatore Amedeo Zagone, Osvaldo Bohm, Luciano Campus, Dan Gnaccolini, Nilla Marini, Giovanni Coia, Carlo Tortora, Giovanni Favero, Luigi Draghi, Piero Zanotto, Tito Guerrini, Giuseppe Ferrara, Vanni Carisi, Nedjalco Dacev, Domenico Trulli, Guido Pilon, Luigi Bernardi, Vincenzo M. Siniscalchi, Rossana Zancan, Giorgio Trentin, Aldo Bonvicini, Massimiliano Moschella, Raffaele Losavio, Renato Desidery, Cilo Valentini, Alessandro Bazzoni, Amedeo Rizzardi, Deuglesse Grassi, Giovanni Musolino, Lucio Toma, Mirto Masiero, Enzo Cagnato, G. Ardighi, Sandro Venturini, Klaus Kasper, Tommaso Gagliardi, Otto Zampieri, Vittorio Tonicello, Manlio Alzetta, Guido Manzelle
Profilo storico editoriale
“Ogni qualvolta una rivista, sia a carattere turistico, o cinematografico, o letterario, o altro ancora, trova la luce tra le consorelle già esistenti, si guarda a questa come aspettando di trovare qualche cosa di nuovo. Cine Turismo, rivista prettamente turistico-cinematografica, vuole appunto dire qualcosa, che se anche fu già trattato, illumini da un altro punto di vista i vecchi temi, e proietti su uno sfondo della realtà moderna, le visioni dei nuovi problemi. Effettivamente noi non vogliamo fare della critica cinematografica, né dare giudizi su luoghi già tanto vantati da una propaganda reclamistica, ma vogliamo che sia il lettore stesso, a comprendere e sviscerare colla sua critica e il suo carattere indagatore, sia la psicologia di un intero film, sia le bellezze di una località attraverso i nostri articoli. Da tempo, una questione appesantita da anni, tiene occupati critici d’arte, e un mondo intero d’artisti: se cioè un’opera d’arte sia fine a se stessa, o se debba educare gli altri. Noi, con i nostri modesti mezzi, ci schiereremo con quelli che vogliono educare le masse, e propugneremo per le tesi, che a nostro avviso, faranno sviluppare i mezzi per ottime rappresentazioni. (...) Così oltre che il cinema, noi intendiamo anche il turismo, come mezzo di educazione che deve essere sviluppato e ampliato; che deve essere inteso come stimolo per apprendere cose nuove e approfondire cose già conosciute”, Le ragioni di Cine Turismo, n. 1 (dicembre 1956).
La rivista si divide in due sezioni: la prima è dedicata all’informazione turistica attraverso un Notiziario turistico che suggerisce itinerari geografici, località di villeggiatura e città d’arte (sia in Italia che all’estero); la seconda invece al cinema con anticipazioni sui film in lavorazione, nuovi film, rapporto tra cinema e letteratura, legislazione in materia e un Notiziario cinematografico; chiude un’ultima parte dedicata alle esposizioni d’arte, alla musica e al teatro. Naturalmente uno spazio rilevante è riservato alle Mostra del Cinema di Venezia, soprattutto nei fascicoli che escono in prossimità della kermesse veneziana. Il periodico sospende le pubblicazioni dal novembre-dicembre 1957 fino al settembre 1958, nel riprenderle l’editore informa i lettori che il giornale vorrà essere “non più una rivista di sola critica e letteratura dello spettacolo, ma un vero e proprio giornale periodico di informazione”, cfr. Nuova serie, III, n. 5 (settembre 1958). In effetti con la nuova serie l’impostazione editoriale subisce un sensibile mutamento (il primo numero è interamente dedicato alla Mostra del cinema) arricchendosi di inserti fotografici e interessandosi di pittura, artigianato, sport, moda e turismo soprattutto nei riflessi territoriali (Jesolo, Sottomarina, Alpi venete).
Annotazioni
Il periodico sospende le pubblicazioni dal novembre-dicembre 1957 al settembre 1958. Dal n. 2-3 (Pasqua 1959) viene segnalata anche una redazione a Roma (viale Gorizia n. 16).
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Collocazione
Bnm: C 136 (Vianello)
BncFi: 1.Re.1547
Consistenza
Bnm: n. 1 (dicembre 1956) - II, n. 6 (novembre-dicembre 1957); III, n.s., n. 5 (settembre 1958); IV, n. 1 (gennaio 1959) - IV, n. 2-3 (Pasqua 1959)
BncFi: n. 1 (dicembre 1956) - IV, n. 4 (dicembre 1959)
Conservazione
Buona-mediocre
Studi e bibliografia
Il cinema nelle riviste italiane dalle origini ad oggi, a cura di D. Turconi e C. Bassotto, s.l. [Venezia], Edizioni mostracinema, 1973, p. 243.
Compilatore
Marco Borghi