Vita periodico
1937-1938
Titolo
L’Unione
Sottotitolo
Foglio sindacale delle Venezie
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stabilimenti Grafici “Il Cardello” S.A
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: Palazzo Dolfin, rio Nuovo
Numero pagine
4
Formato
57,8x38,7
Prezzo
Cent. 30, a.a. £. 7, a. speciale per gli organizzati £. 5, a. sost. £. 50
Periodicita`
Quindicinale (dall’autunno 1937 irregolare)
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Giocondo Protti
Organi redazionali
[da II, n. 3 (22 maggio 1938)] Segretario di redazione: Errino Fontana
Firme e collaboratori
Antonino Giuliani, Pietro Ferraro, Elio Zorzi, Giocondo Protti (anche Pr.), Gian Francesco Malipiero, Luigi Vigna, Marco Cini, Dante Giordani, Cornelio Di Marzio, Alessandro Brass, Inigo Brotto, Guido Marchesini, Leonello D’Aloja, Giulio Tofolo, Alessandro Colle, Giovanni Roberti, Gigi Scarpa, Enrico Gaifas Junior, Lodovico Foscari, Mario Santoni, A.F. Pessina, F. Andreotti-Loria, Armando Favaro, Guido Marchesini, Raffaele Cumar, Alfonso Comaschi, Gino Rocca, Guido Piamonte, Bruno Marni, Pietro Capasso, Costanza Lucidi, Rodolfo Protti, Il Revisore, Antonio Levini, Tullio Rossi, Lorenzo Chiarelli, Pietro Stillone, A. Cantilena, Galeazzo Biadene, Salvo Enrichi
Profilo storico editoriale
“Questo foglio nasce per realizzare una stretta collaborazione tra le organizzazioni sindacali delle Venezie, sul piano di una maggiore sensibilità politica. Tale funzione emerge dalla necessità elementare di una salda e coerente organizzazione alla periferia. Se ha un significativo il fatto che l’iniziativa è partita dalla nostra Unione, esso va ricercato nella posizione particolare in cui si trovano - nel processo produttivo - il professionista e l’artista, lavoratori senza controparte”, L’Unione, Saluto al Duce, I, n. 1 (21 aprile 1937). 
La pubblicazione, edita dall’Unione provinciale fascista Professionisti e Artisti di Venezia, ha ricevuto l’adesione delle seguenti Unioni provinciali: Lavoratori dell’Agricoltura, Lavoratori dell’Industria, Lavoratori del Commercio, Agricoltori, Commercianti, Professionisti e Artisti, inoltre si sono aggiunte le adesioni delle Federazioni provinciali fasciste venete. Il periodico si interessa di diversi argomenti pubblicando prevalentemente articoli di carattere sindacale, economico-corporativo, ma anche di politica demografica e di urbanistica; un notevole spazio è riservato all’informazione di carattere culturale (arte, pittura, cinema, musica, esposizioni e mostre). Nell’ultima pagina è pubblicato il notiziario di vita sindacale delle Unioni delle Tre Venezie e dell’Istria. L’editoriale Constatazioni, pubblicato a firma de L’Unione in prima pagina sul n. 7 (26 agosto 1937), esprime forti critiche nei confronti della burocrazia statale deplorandone il mancato rinnovamento e la cattiva abitudine di cumulare mansioni e incarichi. Ampio spazio è riservato alla polemica sui medici e alle mutue, tema evidentemente sentito dalla direzione: Giocondo Protti, infatti, svolgeva la professione medica.
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Bqs: Per. A 103
Bnm: Giorn. 138
Consistenza
Bqs: I, n. 1 (21 aprile 1937) - I, n. 10-11 (20 dicembre 1937); II, n. 3 (22 maggio 1938) - II, n. 4 (29 luglio 1938)
Bnm: 1937-1938 (escluso dalla lettura)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi