Vita periodico
1947
Titolo
Va pensiero...
Sottotitolo
Lega nazionale Trieste - Delegazione regionale Venezia. Fascicolo bimestrale storico, letterario, artistico
Motto
... la vedetta operosa di fede e d’italianità ...
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Arti grafiche Esperia
Sede
Direzione e redazione: S. Marco 17
Numero pagine
39
Formato
24x17
Prezzo
£. 80
Periodicita`
Bimestrale
Organi direttivi
Direttore responsabile: Bruno Crevato; direttore amministrativo: Bruno Corneli
Firme e collaboratori
Francesco Corneli, Bruno Crevato, Un Istriano, a Vatova, L. Tacconi, Bruno Scoppini, Eugenia Ninì Simonetti, Achille Gorlato, Giorgio Malabotta
Profilo storico editoriale
“Ora è doloroso constatare che molti italiani, forse fuorviati da preconcetti di parte, assistono indifferenti, quando non ostili alla tragica vicenda dei nostri fratelli giuliani in particolare, e in generale a quelli d’influenza jugoslava. (...) Con la pubblicazione di modesti fascicoli, come il presente, la Delegazione Regionale della Lega Nazionale di Trieste che ha sede a Venezia, si prefigge questo compito: far conoscere sempre meglio e più da vicino la vera fisionomia dei nostri territori orientali, affermare l’entità del contributo che i suoi figli hanno dato alla cultura, alle arti, alle scienze. I fascicoli sono aperti con particolare benevolenza alla collaborazione di quanti giuliani o dalmati, in esilio sullo stesso suolo della patria o legati alla terra dei loro avi, continuano ad esprimere in forma letteraria ed artistica il travaglio del loro spirito”, cfr. “Va, pensiero” ai suoi lettori, n. 1 (luglio-agosto 1947), p. 6.
Il periodico si propone di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica italiana sulla situazione dei territori contesi con la Iugoslavia (Venezia-Giulia, Istria, Dalmazia), attraverso la pubblicazione di articoli di attualità e rievocazioni di vicende storiche. Un comunicato della redazione, pubblicato a pagina 37, esprime il suo sdegno per la “vile aggressione, di cui fu vittima in questi giorni il Vescovo di Trieste e Capodistria Mons. Santin ad opera di fanatici terroristi al soldo della politica jugoslava”.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Per. 1946
Consistenza
n. 1 (luglio-agosto 1947)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi