Vita periodico
1945-1959
Titolo
Il Veneto commerciale
Sottotitolo
Settimanale dell’Unione commercianti ed esercenti [da II, n. 5 (1 febbraio 1946)] Settimanale delle Unioni commercianti ed esercenti [da II, n. 47 (21 novembre 1946)] Settimanale ufficiale dell’Unione commercianti ed esercenti della Provincia di Venezia [da XI, n. 1 (8 gennaio 1955) ma controlla prima] Settimanale dell’Unione commercianti ed esercenti della provincia di Venezia
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Edizioni “Bussola” (Arti Grafiche Sorteni) [da II, n. 7 (15 febbraio 1946)] Tipografia Editoriale San Marco [da III, n. 37 (19 settembre 1947)] Tipografia del Gazzettino [da V, n. 18 (12 maggio 1950)] Tip. Soc. Edit. “San Marco”
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: San Luca, calle Bembo n. 4779-4780
Numero pagine
Varie (2 o 4)
Formato
44x31 [da II, n. 7 (15 febbraio 1946)] 42,5x33,8 [da III, n. 46 (20 novembre 1947)] 59,5x42
Prezzo
£. 10, gratis agli associati, a.a. £. 500, a. sost. £. 1.000 [da III, n. 31 (1 agosto 1947)] £. 20 (arretrato il doppio) [da III, n. 46 (20 novembre 1947)] a.a. £. 850, a.s. £. 450 (per i non soci) [da VI, n. 1 (5 gennaio 1950)] a.a. £. 950, a.s. £. 500 [da VI, n. 18 (18 maggio 1950)] £. 25 [da VI, n. 38-39 (8 dicembre 1950)] a.a. £. 1.000, a.s. £. 600 [da VII, n. 29 (16 novembre 1951)] a.a. £. 1.200, a.s. £. 700 [da XIV, n. 2-3 (20 gennaio 1959)] £. 30
Periodicita`
Settimanale (irregolare)
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Ercole Santarello [da III, n. 26 (27 giugno 1947)] Direttore responsabile: Oscar Lepscky [da VI, n. 35 (18 novembre 1950)] Direttore responsabile: Vittore Ruffini [da XI, n. 7 (27 marzo 1957)] Direttore responsabile: Oscar Lepscky
Firme e collaboratori
Felice Penzo, Guido Fulgenzi, Amato Festi, Il mercante di Venezia, Armando Fontana, Gino Boccalin, Giorgio Pastega, Eros Rimini, V.C., Primo Armando Rosa, M. Carmagnani, Gino Luzzatto, Vinicio Ziino, G. Faustinelli, Hermes, Aurelio Zavagno, Gaetano Merolla, Giuseppe Valenti, Gian Maria Solari, Tullio Voltolina, Aldo Coniglio, Massimo Alesi, Benedetto Cusimano, Carlo Rey, Ezio Adami, Massimo Campesan, Armando Favaro, Andrea Colonna, Piero De Marco, Mario Dosi, Alfredo Vecchio, Franco Pezzoni, Paolo Torricelli, Sergio Casaltoli, Giorgio Sacerdote, Antonio Roccabella, Giovanni Lume, Giulio Tamagnini, Vincenzo Lucci, Fiorentino Archidiacono, G. Cerchiari, Ugo Fugagnollo, Antonio Prantera, Giorgio Quercia, Edoardo De Pedys, Giuseppe Alpino, E. Maranzano, Umberto Maria Donà, Alfeo Botter
Profilo storico editoriale
Il periodico si interessa delle questioni riguardanti la categoria dei commercianti ed esercenti pubblicando notizie di carattere sindacale, tecnico-legislative, contributive e previdenziali, informando sull’attività dell’Associazione a livello cittadino e provinciale, notiziario delle categorie. Nei primi anni il periodico si fa promotore di un’intensa propaganda affinché i commercianti e gli esercenti sottoscrivano il Prestito della ricostruzione. Da segnalare la pubblicazione integrale del testo della Costituzione dal n. 2 (8 gennaio 1948) al n. 8 (19 febbraio 1948). Nel n. 35 (18 novembre 1950) è pubblicato l’organigramma dei quadri direttivi dell’Unione e delle Associazioni aderenti. Nel n. 14 (23 maggio 1951) il giornale rende noto l’elenco dei soci dell’Unione candidati alle elezioni amministrative per il Comune di Venezia (8 per il Pli, 2 per il Psli, 2 per la Dc, 2 per il Psu, 2 per il Pri, 1 per l’Msi, 2 per il Pci, 3 per una lista civica); particolarmente insistente anche l’invito di votare alcuni commercianti (Massimo Alesi, Sergio Barbasetti di Prun, Gualtiero Bottecchia, Leo Cappelletto, Mario Fogli, Casimiro Fontanin, Attilio Fuser, Giovanni Longhi, Giovanni Ongarato, Manlio Previtera) alle elezioni amministrative del 1956, i candidati segnalati dal giornale sono espressione del Centro provinciale economico (Fronte), XI, n. 14 (24 maggio 1956). elenchi dei fallimenti; Ricorrenti sono le polemiche per la pressione fiscale, l’eccessiva ingerenza dello Stato - cfr. ad esempio L’invadenza dello Stato, XI, n. 18 (21 giugno 1955) -, la difesa dell’iniziativa privata e le politiche governative tese a “spremere il commerciante come un limone in tutte le occasioni e con tutti i mezzi”, XI, n. 1 (8 gennaio 1955). Sul finire del 1957 il giornale promuove e pubblicizza l’attività del Centro provinciale per la difesa delle libertà economiche e per il progresso sociale di Venezia. Nel n. 31 (20 dicembre 1957), Valore perenne della borghesia, viene pubblicata una recensione del volume di Pippo Giani, Difendo la borghesia, dove si sottolinea il ruolo centrale della borghesia nella civiltà europea (“nerbo della popolazione (...) essa rappresenta perciò un sicuro baluardo contro le intemperanze ed un argine capace di affrontare le piene più impetuose. (...) Tuttavia, questa borghesia va difesa oggi più di ieri perché le forze della disgregazione e del sovvertimento appaiono agguerrite e male intenzionate”). Nel n. 8-9 (27 marzo 1958) ampio spazio viene dedicato alla serrata dei pubblici esercizi in tutto il territorio comunale per protestare contro la politica fiscale comunale. In occasione delle elezioni politiche del 1958 le unioni di Venezia e Treviso designano il comandante Massimo Alesi (Pli) quale candidato dei commercianti della circoscrizione, al quale il giornale offre le sue pagine per sostenerlo, denotando un evidente orientamento politico. Nell’autunno 1959 alcuni editoriali di Umberto Mario Donà attaccano i campeggi (per ragioni economiche e morali “alcove sotto gli ulivi”). M. Alesi, L’esame di coscienza, XIV, n. 30 (15 dicembre 1959), risponde polemicamente ad un articolo pubblicato su “La Voce di San Marco” particolarmente severo sull’operato dei commercianti. Un comunicato pubblicato in prima pagina sul n. 31-32 (29 dicembre 1959) avverte i lettori che il giornale, erede del vecchio e glorioso “Il Commercio Veneto”, dal prossimo numero sarà edito a Roma congiuntamente con “Il Giornale del Commercio” organo ufficiale della Confederazione Generale Italiana del Commercio; il giornale - sia pure a titolo sperimentale - avrà una pagina dedicata alla cronaca locale mentre le tre restanti saranno un ricco notiziario nazionale economico-commerciale di fonte confederale.
Annotazioni
La periodicità non è sempre settimanale. L’anno 1956 è segnalato come XI, anziché XII, l’errore scompagina la numerazione seguente.
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Marciana; Museo Correr
Collocazione
Bqs: Per. A 388
Bnm: Giorn. 89
Mc: Giorn. C 34
Consistenza
Bqs: IV, n. 1 (1 gennaio 1948) - V, n. 21 (2 giugno 1949); V, n. 23 (20 giugno 1949) - XIV, n. 31-32 (29 dicembre 1959)
Bnm: I, n. 1 (21 dicembre 1945) - X, n. 34-35 (28 dicembre 1954), manca V, n. 1, 16, 30, 40
Mc: 1946-1959
Conservazione
Buona (Bnm; Bqs)
Compilatore
Marco Borghi