Vita periodico
1960
Titolo
Il Veneto Liberale
Sottotitolo
Quindicinale di politica e attualità
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Arti Grafiche Gasparoni
Sede
Redazione: San Marco n. 2516
Numero pagine
4
Formato
50x34,5
Prezzo
£. 30, a.s. £. 300, a.a. £. 600, a. sost. £. 1.000
Periodicita`
Quindicinale
Cronache locali
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Emilio Panozzo
Organi redazionali
[da I, n.s., n. 3 (10 maggio 1960)] Redattori: S. Dabalà, V. Eibestein, L. Lanfranchi [da I, n.s., n. 7 (1 ottobre 1960)] Capo redattore: Sergio Dabalà; redattori: V. Eibestein, L. Lanfranchi
Firme e collaboratori
Sergio Dabalà, G. Bernasconi, Fulvio Ferrieri, Edoardo Andreotti-Loria, Vice, Massimo Alesi, Angelo Sullam, Venetus, Nicola Dessy, Luciano Gaspari, V. Badini Confalonieri, Giannantonio Paladini, Francesco Smeraldi, Mario Stefani, Carlo M. Cipolla, Berto Morucchio, Livio Radi, Giorgio Marangoni, L. Della Toffola, Bruna Gasparini
Profilo storico editoriale
Il periodico si richiama alla pubblicazione uscita a Venezia con il medesimo titolo tra il 1945 e il 1946 [vedi scheda] occupandosi prevalentemente di questioni politiche e amministrative soprattutto nella rubrica Vita del Partito che informa sull’azione svolta dai liberali; vi sono poi cronache della città e della provincia, mentre l’ultima pagina è dedicata a temi di carattere culturale (arte e letteratura, recensioni). L’editoriale Decentramento si - Regionalismo no, pubblicato sul n. 1 (1 marzo 1960), si schiera decisamente contro le ipotesi regionaliste, sostenute dal Pci e dal Psi, “malattia questa che ha avuto una sostanziale recrudescenza in questo periodo di crisi governativa”. Il giornale si mantiene piuttosto critico sulla linea politica adottata dalla Dc, concretizzatasi nel governo monocolore appoggiato dai missini, auspicando la veloce costituzione di un “Governo di Centro”, cfr. S. Dabalà, Fumata nera... Habemus... ducem, I, n.s., n. 3 (10 maggio 1960). Le posizioni del periodico comunque esprimono forti preoccupazioni per la ventilata apertura a sinistra, in particolare al Psi, ribadendo i pericoli proveniente da Oriente (Russia e Cina). Nel n. 4 (5 giugno 1960) viene pubblicato un Notiziario a cura della Gioventù Liberale Italiana dedicato alle associazioni goliardiche universitarie con un intervento di Giannantonio Paladini presidente dell’Associazione Goliardica Veneziana. Il n. 6 (1 settembre 1960) dedica ampio spazio, e tutto in chiave negativa, alle manifestazioni di protesta seguite ai fatti di Genova, cfr. D.P., La Piazza non risolve i problemi politici, la didascalia di una foto della manifestazione veneziana è la seguente: “Piazza S. Marco nel suo desolante aspetto durante le manifestazioni antifasciste”. Un comunicato pubblicato sul n. 7 (1 ottobre 1960) avverte i lettori che il periodico, in occasione delle consultazioni elettorali amministrative, uscirà con cadenza settimanale.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
PER.DDS. 174.45
Consistenza
I, n.s., n. 1 (1 marzo 1960) - I, n.s., n. 7 (1 ottobre 1960);  I, n.s., n. 10 (6 novembre 1960)
Conservazione
Buona
Studi e bibliografia
G. Gaddi, Saggio sulla stampa clandestina della Resistenza veneta, Bologna, Edizioni “Athena”, 1955, p. 86.
Compilatore
Marco Borghi