Vita periodico
1962-1963
Titolo
Venezia Domani
Sottotitolo
Quindicinale indipendente
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia Commerciale
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: campo S. Bartolomeo 5307
Numero pagine
Varie (12 o 16)
Formato
35x24,7
Prezzo
£. 40, a.a.£. 1.000, a.s. £. 500
Periodicita`
Quindicinale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Rodolfo Palieri
Firme e collaboratori
Nicola De Csillaghy, Adalberto Minazzi, Rodolfo Palieri, Ladislao Stern, Aurelio Minazzi, Leomberto Della Toffola, Vitaliano Pesante, Massimo Alesi, Mario Tesconi, Renato Desidery, Giovanni Favaretto Fisca, Lodovico Mamprin, Alberto Papuzzi, Cesco Chinello
Profilo storico editoriale
“«Venezia Domani» è una pubblicazione veramente indipendente, che vuole soltanto informare mostrare ai suoi lettori la propria buona volontà sul piano di un’informazione onesta e obiettiva. Premesso che il nostro giornale non vuole essere la piattaforma per lanciare uno dei tanti rigurgiti qualunquistici nazionali, riconfermiamo il proposito di voler accettare la più larga collaborazione del pubblico, in grado di trasmetterci una critica costruttiva diretta a «Venezia Domani» o ai criteri che regolano la vita della «Venezia d’oggi»”, Colloquio con i lettori, II, n. 1 (11 gennaio 1963).
Il periodico si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica cittadina sui problemi più urgenti giovandosi, in tal senso, anche della collaborazione della posta dei lettori pubblicata generalmente in seconda pagina. I temi affrontati da “Venezia domani” sono numerosi: si sofferma sulla conservazione fisica del centro storico (restauri edilizi, piano regolatore), ma si interessa anche di cronaca e attualità, proponendo riflessioni sulle questioni legate allo sviluppo economico e sociale, occupandosi anche di cultura (arte ed esposizioni, musica lirica), curiosità, sport. Uno spazio discreto è riservato ai problemi della terraferma e sui collegamenti con Venezia (nella posta dei lettori si svilupperà anche un interessante dibattito sulla compatibilità tra Mestre e il centro storico) altre inchieste, invece, sono dedicate alla zona industriale di Marghera. In quasi ogni numero è pubblicata un’intervista ad esponenti di diversi schieramenti politici (Massimo Alesi, Renato Desidery Giovanni Favaretto Fisca, Giorgio Zecchi, Cesco Chinello). Numerose sono le foto e le illustrazioni.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della Società contemporanea; Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Collocazione
Bnm: E. 203 (Vianello)
Iveser: Acc, b. 11, fasc. 1
BncFi: Gi.3.2421
Consistenza
Bnm: II, n. 1 (11 gennaio 1963); II, n. 3 (8 febbraio 1963) - II, n. 9 (3 maggio 1963)
Iveser: II, n. 4 - II, n. 5; II, n. 7 - II, n. 9 (3 maggio 1963)
BncFi: I, n. 1 (27 dicembre 1962) - II, n. 9 (3 maggio 1963) lacunoso
Conservazione
Buona-mediocre
Compilatore
Marco Borghi