Vita periodico
1961
Titolo
Vox clamantis
Sottotitolo
Rivista giovanile a cura del Centro per l’Ordine Civile di Venezia
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
La Tipografica
Numero pagine
16
Formato
21x14,4
Prezzo
£. 50
Periodicita`
Indefinita
Cronache locali
Si
Organi direttivi
Direttore: Vincenzo Maddaloni
Organi redazionali
Comitato di redazione: Francesco Agazzi, Luigi Alberotanza, Rocco Lombardo, Alvise Vitturi
Firme e collaboratori
Vincenzo Maddaloni (anche V.M.), Francesco Agazzi, Luigi Alberotanza, Rocco Lombardo, Alvise Vitturi, Annamaria Baroni
Profilo storico editoriale
“Giovani, vivete in un mondo fervido di attività e d’iniziative, di programmi e di idee, d’attrattive e di manifestazioni, il quale mette già a dura prova l’adulto ormai stabile in una propria sistemazione di abitudini e di sentimenti, ed a maggior ragione si deve pensare quanto questo mondo riuscirà complesso a voi, già profondamente presi dal travaglio dell’adolescenza e nell’impegno e all’inserimento nella vita. (...) Così ecco sorgere una voce: «Vox clamantis», la voce di colui che chiama, la voce di Ordine Civile. (...) Ordine Civile, prima ancora che movimento politico, è una concezione di vita che nulla respinge dei valori della tradizione. Prende come propria la visione cattolica dell’esistenza e si dichiara prosecutore della tradizione civile italiana ritenendo che in essa vi siano gli elementi sufficienti alla soluzione dei problemi del tempo nostro. Ma si propone pure di suscitare degli uomini degni di questo nome, disposti prima a formare se stessi per poi lottare contro la decomposizione ed i fattori negativi che ci circondano, per dare nuovamente vita e Fede a chi ormai si lascia trasportare dal conformismo, per ridare senso e missione alla Nazione perché ritorni ad essere il comune motivo spirituale d’un tempo”, cfr. Il Centro per l’Ordine Civile di Venezia, Lettera ai giovani, I, n. 1 (giugno 1961).
L’orientamento del periodico, già esplicito dalla presentazione, diventa inequivocabile nella nota Vox clamantis, redatta da V.M. [Vincenzo Maddaloni], dove si attacca esplicitamente la politica della Democrazia cristiana “negata in partenza per ogni gesto valido ad arginare ed a risolvere la grave crisi che travaglia il nostro Paese. I comunisti approfittando di questo stato di cose, cercano di sferrare il loro potente attacco con obbiettivo: lo Stato. (...) Ai marxisti e sinistroidi non si oppone che una sorta di neutralismo democratico. (...) E i giovani infiacchiti e annichiliti da tale clima di perversione e compromessi, scivolano verso sinistra non per fede e convincimento, ma per colpa del clima che rende le banali idee di sinistra quasi di moda. Senza sapere che dietro al comunismo si nasconde un fenomeno di imbarbarimento collettivo, dove la libertà dell’uomo è uccisa, dove c’è un ritorno alla sostanza senza forma, all’orda che non ha più Patria e frontiere e che ha perso anima e volto. Davanti a tale squallore e pericolo, noi, giovani cattolici non possiamo rimanere inerti spettatori. E nostro pieno diritto dire basta tutto ciò. È la nostra coscienza di cristiani a chiedere una decisa difesa dello Stato e della Fede, il ripristino della logica e della legge, la restaurazione dei valori nazionali. È una «Vox Clamantis» a un rinnovato ordine civile”. Anche altri interventi - tra cui quello di Rocco Lombardo, Italia 61, dove si informano i lettori che il movimento è stato fondato da Gianni Baget Bozzo - sono tutti ispirati da un acceso antimarxismo. Le ipotesi politiche del centro sinistra e le aperture manifestate da una parte consistente del mondo cattolico (e della stessa Democrazia cristiana) evidentemente sembrano spaventare i settori cattolici più conservatori, ne è esempio questa pubblicazione che cerca proprio di rivolgersi alle giovani generazioni, le più esposte ai pericoli insiti nel comunismo. Nel numero consultato è pubblicata anche un’inchiesta sulla condizione giovanile nelle scuole cittadine ed alcune informazioni sui campionati studenteschi provinciali di atletica leggera.
Annotazioni
Il periodico esce come supplemento al n. 3 de “La Difesa” (direttore responsabile: Giorgio Corsetti) [vedi scheda].
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
PER.DDS. 0077. 07
Consistenza
I, n. 1 (giugno 1961)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi