Vita periodico
1883-1903
Titolo
Annuario meteorologico [da II (1884)] Annuario Astro-Meteorologico dell’Osservatorio Patr. di Venezia [da III (1885)] Annuario Astro-Meteorologico con effemeridi nautiche
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stab. Tip. Lit. C. Coen e Figlio Editori [da II (1884)] Tipografia e cartoleria di C. Ferrari [da IV (1886)] Tipografia della Società fra Compositori ed Impressori [da VII (1889)] Tipografia di M.S. fra Compositori-Impressori Tipografi
Numero pagine
Varie (da 118 a 204)
Formato
19,2x12,2 [da II (1884)] 19,2 x14 [da III (1885)] 20,4x14,5 [da IV (1886)] 20,9x15
Prezzo
s.i.p. [da XIII (1895)] £. 1,50
Periodicita`
Annuale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Indici e sommari
Dal volume XIII (1895) alla fine di ogni annuario viene pubblicato un  indice generale delle materie contenute negli annuari precedenti.
Organi direttivi
Direttore responsabile: Massimiliano Tono (direttore dell’Osservatorio Patriarcale di Venezia)
Firme e collaboratori
Germano Grassi, Enrico Bertanza, Francesco G. Lenzi, Giovanni Mariacher, Isidoro G. Baroni, Tito Martini, Sebastiano Angelini, G. Bianchini, P.F. Denza, Ferdinando Jacoli, G.M. Perrone, Elia Millosevich, G. Bozzola, Ettore De Toni, G. Celoria, Luigi Bassi, Giovanni Mazier, M. Fiorini, Pietro Zambler, Gian Vincenzo Mora, Guido V. Callegari
Profilo storico editoriale
“La Venezia ricca certamente di utili pubblicazioni e d’ogni fatta opere periodiche, dopodiché i rivolgimenti del 1848 hanno impedito la continuazione dell’Annuario Astro-Meteorologico iniziato dal Padre della Meteorologia Prof. Ab. Toaldo e continuato per opera dei non meno celebri Direttori della Specola di Padova, mancava di una pubblicazione che oltre le consuete tavole che costituiscono il Calendario propriamente detto, presentasse eziandio alcune notizie astronomiche, meteorologiche, di geografia fisica, statistica e commerciale, come pure qualche altra scientifica novità all’indole dei tempi consentanea”, M. Tono, Al lettore, I (1883), p. III. 
Il periodico è un minuzioso bollettino dove sono pubblicate notizie e informazioni (corredate da tabelle) sui principali fenomeni atmosferici, astrologici e meteorologici (temperature, eclissi, maree, ecc.), ma anche informazioni di carattere statistico (movimento delle navi nel porto di Venezia) e, solo nel primo numero, demografiche (movimento della popolazione di Venezia, anagrafe della mortalità, emigrazioni e immigrazioni, morte violente). Vi si trovano anche spiegazioni sulle apparecchiature per le rilevazioni tecniche e scientifiche (con disegni), notizie di cronaca (terremoti), note storiche, mentre nella sezione Articoli di varietà sono tracciate i profili biografici di astronomi, fisici e scienziati. Generalmente alla fine di ogni fascicolo è pubblicato un proverbio veneto e un racconto (Il segreto di un galantuomo) di Rodolfo Paravicini. Dal 1885 l’annuario viene strutturato nelle seguenti sezioni: Articoli del calendario, Effemeridi del sole, Effemeridi della luna, Marea, Stelle, Pianeti, Articoli di varietà, Novella
Annotazioni
Nel primo fascicolo dopo il titolo si segnala “per l’anno 1883” e “pubblicato a cura del Prof. Abate Massimiliano Tono”, in tutti gli altri segue solo l’anno corrente. Gli articoli firmati iniziano ad essere pubblicati dal 1889.
Reperibilita`
Istituto veneto Scienze, Lettere ed Arti; Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Marciana; Università Ca’ Foscari - Fondo storico
Collocazione
Ivsla: Accad. B. 151a
Bqs: Ist. 350
Bnm: Per. 222
Caf: P.U. 902/1
Consistenza
Ivsla: I (1883) - III (1885); V (1887); VII (1889) - VIII (1890); XI (1893); XIII (1895); XV (1897) - XVIII (1900)
Bqs: I (1883) - XXI (1903)
Bnm: I (1883) - XX (1902)
Caf: XIX (1901)
Conservazione
Bqs: buona (1903 pessima)
Compilatore
Marco Borghi