Vita periodico
1895-1902
Titolo
Il Vessillo di S. Marco
Sottotitolo
[da V, n. 9 (4 marzo 1900)] Periodico settimanale per il popolo
Motto
“Facci voti che l’opera vostra sia coronata da ottimi successi e pel patrocinio dell’Evangelista San Marco siate ricchi di quella fede onde i padri vostri riuscirono grandi e cari al Signore”, Card. Giuseppe Sarto Patriarca; “Agli stipendi della Massoneria milita una stampa religiosamente e civilmente anticristiana, e voi con l’opera e con il denaro promovete e propagate la stampa cattolica”, Leone XIII al popolo italiano [da VI, n. 16 (21 aprile 1901)] Viene aggiunta un’epigrafe in latino “Oremus pro Pontefice Nostro Leone Dominus conservet eum et vivicet eum et beatum faciat eum in terra et non tradat eum in animam inimicorum eius”
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia Patriarcale già Cordella
Sede
Redazione: S.M. Formosa 5254
Numero pagine
4
Formato
41x29
Prezzo
a.a. £. 2, a.s. £. 1,25, a.t. £. 0,75
Periodicita`
Settimanale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Gerente responsabile: Antonio Tondelli
Profilo storico editoriale
Nel programma di questo settimanale politico di ispirazione cattolica si legge: “Per il nostro giornale che si intitola «Il Vessillo di San Marco» occorre proprio un programma? Non è questo, chi ben guardi, tutto intiero nel titolo? Perocché è ben chiaro che non può spiegare né portare l’insegna di San Marco chi non accetta le dottrine dell’Evangelista, chi ad esse non s’ispira e non pugna per la loro difesa: chi, come lui, non si gloria di essere discepolo di quel Pietro, a cui Cristo redentore commise il governo della Chiesa universale e diede la podestà di sciogliere e di legare. Ed è evidente del pari che ricordare quella sacra bandiera è ricordare ad un tempo più che un millennio di vita gloriosa della patria nostra: tanto quel segnacolo si è, a così dire, immedesimato con le lotte, coi trionfi, coi dolori, con le istituzioni, i provvedimenti civili, le tradizioni stesse dei nostri maggiori”.
Annotazioni
La sequenza delle annate in numeri romani è sbagliata per l’anno 1902 che viene indicato come anno VIII invece che come anno VII.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Centrale Firenze; Raccolte Civiche - Milano
Collocazione
BncFi: Ge.1.180
RcMi: GNEC.C.5640
Consistenza
BncFi: V, n. 1 (7 gennaio 1900) - VIII, n. 35 (31 agosto 1902)
RcMi: VI, n. 38 (22 settembre 1901)
Conservazione
Mediocre
Compilatore
Luca Polese Remaggi