Vita periodico
1808-1906; 1959
Titolo
Atti della Reale Accademia di Belle Arti in Venezia [da 1882] Atti della Reale Accademia e del R. Istituto di Belle Arti in Venezia [da 1959] Atti e memorie dell’Accademia di Belle Arti di Venezia
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia del Commercio di Marco Visentini [da 1882] Stabilimento Tipografico Fratelli Visentini [da 1899] Prem. Stab. Tipografico Cav. Federico Visentini [da 1906] Stab. Tip.-Litografico F. Garzia
Numero pagine
Varie (da 72 a 135)
Formato
21x14
Prezzo
s.i.p.
Periodicita`
Annuale
Indici e sommari
Un Elenco dei discorsi letti in questa Accademia di Belle Arti dall’anno 1808 al 1870, è pubblicato nel volume del 1870.
Firme e collaboratori
Onorato Occioni, Giuseppe Bonturini, A. Dall’Acqua Giusti, Giacomo Zanella, Aleardo Aleardi, Francesco Fapanni, Vincenzo Mikelli, Ferdinando Galanti, Carlo Ridolfi, Giuseppe Guerzoni, Nicolò Barozzi, Pompeo Gherardo Molmenti, Paulo Fambri, Luigi Sernagiotto, Antonio Pavan, Gino Cittadella-Vigodarzere, Fedele Lampertico, Enrico Panzacchi, Camillo Boito, Pellegrino Oreffice, Primo G. Paoletti, Gherardo Gherardini
Profilo storico editoriale
Il periodico, fondato nel 1808, di fatto può considerarsi l’annuario dell’Accademia di Belle Arti. Ogni volume è sempre aperto da un “discorso” (generalmente pronunciato dal presidente dell’Accademia o da qualche docente) associato a studi e contributi su aspetti e discipline artistiche con profili di artisti spesso veneziani (a cui sono riferite le firme citate). La pubblicazione dei discorsi divenne una consuetudine dal 1809 quando il presidente dell’Accademia, dopo aver letto l’elogio a Tiziano, caldeggiò che si seguisse questa pratica; al discorso segue la Lettura del segretario che informa sull’andamento didattico e sulla vita dell’istituto. Gli “Atti”, inoltre, pubblicano gli elenchi degli studenti premiati per i saggi di studio durante gli anni scolastici, gli elenchi del personale dipendente dall’Accademia (presidente, segretario, corpo insegnante, consiglio accademico), dei soci d’onore e dei soci d’arte. Nell’annuario del 1873 sono pubblicate due relazioni storiche per l’esposizione di Vienna del 1873 sull’Accademia e la Galleria di Venezia (Istituzioni artistiche a Venezia fino alla fine del secolo passato). Nel volume del 1879 è pubblicato il testo del nuovo statuto della Regia Accademia ed Istituto di Belle Arti e i rispettivi due regolamenti interni. Negli “Atti” del 1880 è pubblicato un Album biografico degli accademici defunti. Dopo una lunghissima sospensione la pubblicazione riprende nel 1959 con il titolo “Atti e memorie dell’Accademia di Belle Arti di Venezia”, Accademia di Belle Arti Editrice (Stamperia di Venezia), con il consueto elenco del collegio accademico, dei cenni storici e lo statuto del 1951, il resto della pubblicazione è una rassegna dei Disegni dell’Accademia di Belle Arti a cura di Elena Bassi.
Annotazioni
Dopo il titolo segue “dell’anno...”; la data di stampa, di norma, si riferisce all’anno successivo quello segnalato, gli “Atti” del 1882-1885 sono pubblicati nel 1885, quelli  del 1899 nel 1901, quelli del 1903 nel 1909, quelli del 1894 addirittura nel 1912.
Reperibilita`
Fondazione Cini; Museo Correr; Biblioteca Nazionale Marciana; Istituto veneto Scienze, Lettere ed Arti; Biblioteca Querini Stampalia; Università Ca’ Foscari - Biblioteca area umanistica
Collocazione
Fc: 1859-1871; 1874; 1876; 1880-1885; 1904; 1959
Mc: 1866/1868-1885
Bnm: 1866/1868-1885; 1894; 1899; 1903-1904; 1906
Bqs: 1866/1868 - 1888; 1959
Bdca: 1959
Av: 1877 - 1878; 1880-1882; 1884
Consistenza
Fc: 1859-1871; 1874; 1876; 1880-1885; 1904; 1959
Mc: 1866/1868-1885
Bnm: 1866/1868-1885; 1894; 1899; 1903-1904; 1906
Bqs: 1866/1868 - 1888; 1959
Bdca: 1959
Av: 1877 - 1878; 1880-1882; 1884
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi