Vita periodico
1912
Titolo
Viva San Marco
Sottotitolo
Numero unico della Regata
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stabilimento Grafico Umberto Bortoli
Numero pagine
8
Formato
42,5x31
Prezzo
Cent. 10
Periodicita`
Numero unico
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Gerente responsabile: Vittorio Silvestri
Firme e collaboratori
Il Comitato, Riccardo Selvatico, Eugenio De Lupi, Mozzetti Monterumici, Angelo Volpato, Antonio Negri, Giuseppe Capparozzo, Duilio De Paoli, Fumaiolo, Francesco Zennaro, Ginevra Maggioni Negri, Gino Bertolini
Profilo storico editoriale
“Viva San Marco! abbiamo gridato ne’ dì che precedettero l’inaugurazione del campanile, chiamando intorno a noi, alle nostre conferenze e alle commemorazioni quanti sentivano ancora forte e gentile la voce dell’amore per la città sacra che ci ha dato i natali. (...) Il Comitato Viva San Marco! di questo sentimento popolare fu l’effetto e l’esponente insieme. Poco o nulla esso avrebbe potuto fare, se le sue iniziative non fossero state come l’interpretazione dei desideri e delle volontà comuni; ed è questa una considerazione decisiva che si può opporre a quei pochissimi misoneisti o malevoli che per ragioni di quieto vivere, o per interessi non troppo limpidi tenterebbero di gettar discredito sull’opera nostra. (...) Tanto più che, a differenza in ciò da altre istituzioni, non ci occupiamo affatto di interessi commerciali ed industriali, sopportiamo a malincuore se non osteggiamo addirittura: i sistemi di reclame invalsi da troppi anni e pei quali Venezia sembrerebbe, come la Svizzera, una specie di città-albergo; ma miriamo a ridestare nelle classi sociali tutto l’amore per le tradizioni veneziane, il culto per le memorie patrie, la fede in un destino della gente veneta, pur adesso che l’antica Dominante rifulge gemma splendidissima nel tricolore della patria. (...) A questo cimento, dopo il benefico risveglio, vuole rivolgersi il Comitato Viva San Marco. Esso esplicherà la sua azione in diversissimi modi, che vanno dalla modesta lezione di storia ai giovani, alla conferenza dotta e immaginifica che viene a orientare verso gli studii patrii le intelligenze migliori; dal numero unico diretto al popolo, e scritto pel popolo, a pubblicazioni più complesse, aventi sempre uno scopo di efficace propaganda, e premendo ova occorra sui pubblici poteri locali e centrali perchè sieno restaurate costumanze e siano riconosciuti particolari diritti (...). Una di queste occasioni è indubbiamente la regata: ed il perché della presente pubblicazione, Il Comitato, Viva San Marco!
Tutta la pubblicazione è dunque dedicata alla imminente regata storica con note e rievocazioni sulla competizione e altre tradizioni veneziane, versi e poesie (tra cui La Regata di Riccardo Selvatico) anche dedicate al campanile di San Marco, profili di gondolieri, regatanti e delle imbarcazioni (le “bissone”); sul Comitato Viva San Marco si veda anche il periodico “La Marangona ".
Annotazioni
Nello spazio della testata è raffigurato il leone marciano con la scritta “Cordibus in nostris non moriere leo”. L’ultima pagina è interamente occupata da inserzioni pubblicitarie.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Collocazione
G.F.C.91.8
Consistenza
30 giugno 1912
Compilatore
Marco Borghi