Vita periodico
1892-1896
Titolo
Arlechin batocio
Sottotitolo
Zornal setimanal satirico-umoristico [da I, n. 3 (22 gennaio 1893)] Zornal setimanal satirico-umoristico ilustrà
Motto
Viva Arlecchini / E burattini, / Viva i quatrini / Viva le maschere d’ogni paese / Viva Brighella che ci fa le spese, G. Giusti
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia della Società M.S. Compositori  [da I, n. 4 (29 gennaio 1893)] Stabilimento Tipo-Litografico G. Draghi
Sede
Direzione e amministrazione: San Luca, Campiello Regina d’Ungheria [da I, n. 3 (22 gennaio 1893)] Direzione e amministrazione: San Canzian, cale de la Panada n. 5401/a
Numero pagine
4
Formato
37x27 [da I, n. 3 (22 gennaio 1893)] 45,5x31,5
Prezzo
Cent. 5, a.a. £. 3
Periodicita`
Settimanale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Gerente responsabile: Domenico Tibaldini [da I, n. 21 (22 magio 1893)] Gerente responsabile: Bartolomeo Rossi [da III, n. 31 marzo - 1 april 1895)] Gerente responsabile: Marco Stefani [da III, n. 20 (18-19 maggio 1895)] Gerente responsabile: Carlo Bonin [da III, n. 33 (17-18 agosto 1895)] Gerente responsabile: Bartolomeo Rossi
Firme e collaboratori
Arlechin Batocio, Colombina, el Macao, Brighela, Sior Otavio, El veterinario, Siora Cate, Semprequelaltro, Pantalon de Bisognosi, El Tagiatabari, Meneghin, Tita Scovoli, Tamarindo, El ganzer, Quel de l’aqua, Mezoscheo, Trufaldin, Gigio da Muran [Luigi Vianello], Forfeta, Garusolo, Pantalon, Terenzio
Profilo storico editoriale
Periodico umoristico, redatto interamente in dialetto veneziano, composto prevalentemente da vignette, freddure, caricature, mentre nell’ultima pagina vi sono racconti e romanzi d’appendice, poesie, rebus e sciarade a premio, avvisi economici e d’impiego e numerose inserzioni pubblicitarie. Nel n. 3 (22 gennaio 1893) viene stilata una sorta di graduatoria/regata delle riviste umoristiche veneziane (“Sior Tonin Bonagrazia”, “Sior Todaro Brontolon”, “Papà Goldoni” e “Arlechin Batocio”), manifestando una forte attenzione anche sulle vicende degli altri giornali, non solo umoristici e sulla vita cittadina attraverso le rubriche Cronaca cittadine e Corispondenze estare (Mestre, Mirano, Vittorio Veneto, Dolo, Chirignago, Este, Montagnana, Lonigo). La satira si concentra soprattutto sulle vicende politiche, sul mondo dello spettacolo, sull’attualità cittadina. Dal giugno 1893 segue con particolare interesse le vicende elettorali (un’attenzione che continuerà anche negli anni successivi) tracciando dei profili satirici delle varie formazioni politiche in competizione. Sul n. 30 (26 luglio 1894) e n. 31 (2 agosto 1894) si accende una polemica a distanza con il “Sior Tonin Bonagrazia” e al suo linguaggio al quale augura “oltre che essar l’organo del partito moderato el podarà deventar l’organo del bacaro cossa che ghe auguremo de tuto cuor”, la polemica con l’altra rivista umoristica, la più diffusa in città, continuerà anche nei numeri successivi manifestando un evidente anticlericalismo. Un comunicato di Arlechin Batocio, pubblicato in prima pagina del n. 52 (27 dicembre 1894), ricorda ai lettori “che lu s’à mai sognà de farse portar deputato e gnanca el lo permetarà mai, e manco che manco el farà del so zornal un zornal de partito. Tanto dichiaremo perchè el di de Nadal la R. Questura ga fato sgrafar via dai muri dei avisi reclam che do nostri zelanti amiratori se gaveva pensà de tacar, e xe stai costreti a finirla anca lori al sestier a rendar le so razon de quel delito. Sicome po in quel aviso fra mezo a de le parole tropo benevole par Arlechin, ghe gera intercalà un per de Abaso i laddri cusssì, nu che no volemo passar par ecitatori a l’odio fra classi sociali, disaprovemo, rineghemo, ripudiemo quei avisi che no pol essar sta tacai altro che da qualche nostro nemigo, ne la speranza de farne a mandar a domicilio coatto”, El nostro sequestro?!. La vicenda viene ripresa  anche nel numero successivo e si concluderà in Pretura con l’assoluzione del giornale. Il periodico è anche attento ai fenomeni di attualità cittadina, l’articolo di Pantalon, El cinematografo, IV, n. 29 (18-19 lugio 1896) riporta le prime impressioni di uno spettacolo cinematografico proiettato al “Minerva”, con commenti lusinghieri e molto positivi (“insomma un spettacolo mai più visto, un spettacolo cussì vero e cussì sorprendente che chi vien via dal Minerva brontolando de averli spesi mal, nol pol essar che un imbecil su tuta la linea”). Un Aviso di Arlechin Batocio, pubblicato sul n. 52 (27 dicembre 1896), ricorda ai lettori che con il numero presente il giornale, “per el momento per cause interne de Redazion e contro la volontà e malgrado le proteste del so ministro de le Finanze”, sospende le pubblicazioni.
Supplementi
Al n. 30 (31 luglio 1895), supplemento straordinario per il Redentore.
Annotazioni
La copie del 14 settembre 1893 e del 12-13 settembre 1896 sono numerate erroneamente (entrambi n. 36 invece di n. 37). Alcune pagine della raccolta conservata alla Biblioteca Querini Stampalia presentano dei tagli. Le pagine del periodico cambiano sovente colore (rosso, azzurro, nero).
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Centrale Firenze; Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Bqs: Per. E 12
BncFi: Ge.III.616
Bnm: Giorn. 235.3
Consistenza
Bqs: I, n. 3 (22 gennaio 1893); I, n. 21 (22 magio 1893); I, n. 23 (8 zugno 1893) - I, n. 27 (6 lugio 1893); I, n. 35 (31 agosto 1893) - I, n. 38 (21 setembre 1893); I, n. 41 (12 otobre 1893); II, n. 7 (15 febraro 1894) - II, n. 8 (22 febraro 1894); II, n. 11 (15 marzo 1894); II, n. 13 (29 marzo 1894) - IV, n. 3 (18-19 genaro 1896); IV, n. 8 (22-23 febraro 1896); IV, n. 11 (14-15 marzo 1896) - IV, n. 32 (8-9 agosto 1896); IV, n. 34 (22-23 agosto 1896) - IV, n. 38 (19-20 settembre 1896); IV, n. 42 (17-18 ottobre 1896) - IV, n. 49 (5-6 dicembre 1896); IV, n. 52 (27 dicembre 1896)
BncFi: I, n. 2 (1 gennaio 1893) - I, n. 4 (29 gennaio 1893); I, n. 7 (19 febbraio 1893) - I, n. 12 (26 marzo 1893); I, n. 14 (9 aprile 1893) - I, n. 50 (14 dicembre 1893); II, n. 1 (5 gennaio 1894) - II, n. 20 (17 maggio 1894); II, n. 22 (31 maggio 1894) - II, n. 51 (20 dicembre 1894); III, n. 1 (5-6 gennaio 1895) - III, n. 11 (16-17 marzo 1895); III, n. 13 (31 marzo - 1 aprile 1895) - IV, n. 46 (14-15 novembre 1896); IV, n. 48 (28-29 novembre 1896) - IV, n. 52 (26 dicembre 1896)
Bnm: I, n. 6 (12 febbraio 1893) I, n. (19 febbraio 1893)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi