Vita periodico
1914
Titolo
Crisantemi
Sottotitolo
2 novembre
Motto
Su la mesta gleba de l’uomo l’ultima dimora…
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stabilimento Grafico Umberto Bortoli
Numero pagine
4
Formato
53x36
Prezzo
Cent. 10
Periodicita`
Numero unico
Pubblicità
Si
Firme e collaboratori
Costantino Calore degli Azzalin
Profilo storico editoriale
“O voi che andate dolenti al cimitero pregando”, comincia così l’articolo di presentazione pubblicato in prima pagina (Diana dolorosa). Se si esclude l’ultima delle quattro facciate interamente occupata da inserzioni pubblicitarie, il foglio contiene una serie di brani, in prosa e poesia, aventi come filo conduttore la commemorazione e il ricordo dei defunti. Viene pubblicato il 2 novembre a cura dello scrittore Costantino Calore degli Azzalin, di cui, a pagina tre, è pubblicizzata l’uscita del suo romanzo Le angosce di un giovane cuore. Non è chiaro né individuabile il canale distributivo della pubblicazione. È presumibile si tratti di una specie di “mini breviario” di canti funebri per accompagnare le visite nella giornata defunti. In alcuni articoli si menzionano i primi lutti degli inizi della Prima Guerra. È il novembre del 1914 e già si titola: “Gli orrori della Grande Guerra”. In un articolo di seconda pagina (I nostri morti), oltre ad una descrizione dei principali monumenti funebri del cimitero di  San Michele, viene riportato un elenco di decessi dell’anno 1913/14 di nominativi illustri (Cav., Ing., Barone, ecc.); un po’ curiosa la premessa: “Lo spettacolo della folla che passa e ripassa lungo il ponte di legno, e circola entro i sacri recinti, esprime veramente un entusiasmo di fede? La pietà in parte vi esula: la sfilata umana porta talvolta entro i cimiteri un soffio di mondana curiosità”.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Numeri unici 85
Consistenza
2 novembre 1914
Conservazione
Buona
Compilatore
Manuele Busato