Vita periodico
1907-1908
Titolo
La Bauta
Sottotitolo
Rivista illustrata della settimana [da II, n. 1 (4 gennaio 1908)] Rivista veneziana illustrata
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stabilimento Grafico Giuseppe Scarabellin
Sede
Direzione e amministrazione: Stabilimento Grafico Giuseppe Scarabellin, S. Sofia 4244
Numero pagine
8
Formato
35x27
Prezzo
Cent. 20, a.a. £. 5 [da I, n. 31 (2 novembre 1907)] a.a. £. 10
Periodicita`
Settimanale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Gerente responsabile: Pierferdinando Martini [da I, n. 17 (27 luglio 1907)] Direttore: “Marchese del Grullo” [da I, n. 28 (12 ottobre 1907)] Direttore: Marco Londonio [da II, n. 27 (4 giugno 1908)] Gerente responsabile: Luigi Panarotto
Organi redazionali
[da I, n. 17 (27 luglio 1907)] Redattore capo: Marco Londonio
Firme e collaboratori
Marchese del Grillo, Alberto Musatti, Gino Damerini, Gagliardetto, Giuseppe Piccinini, Luciano Zuccoli, Marchese del Grullo, Giovanni Chiggiato, Angiolo Mori, Emilio Paggiaro, Enrico Klinger, Guy de Maupassant, Augusto Granziotto, Caramel, Ivan Strannik, Aldo Gritti, Carlo Olivotti, Marco Londonio, Enrico Cavacchioli, Frustino, Gino Cucchetti (a volte Cuchetti), Riccardo di Roccabianca, Gigio da Muran [Luigi Vianello], Enrico Fiorentino, Renato Maizeroy, Marino Massari, Agostino Nardelli, Carlo Ottolenghi, Gian Battista Comello, Gino Bertolini, Giannino Antona-Traversi, F.C. Marinetti, Luciano Bolla, G. Zanetti, Alberto Rabaglia, Athos Gastone Banti, Anna Mander-Cecchetti, G. Procacci
Profilo storico editoriale
“Abbonarsi a «La Bauta» da oggi al 31 dicembre (Lire cinque) vuol dire aver ogni sabato la visita di un amabile «causeur», che entra nel salotto a rievocare le liete vicende della settimana con brillanti conversari e impressioni fotografiche, con speciali predilezioni per il mondo femminile - in cappello ed in scialletto; a novellare, a celebrare i tepori primaverili, o la grande festa dell’Arte, o il supremo gusto di un buon modista; a dire le sensazioni di una corsa in automobile, od a schizzare un profilo per macchiettare un potin; ad illustrare infine in ogni forma e rapidamente l’attualità”, Marchese del Grullo, Marco Londonio, “La Bauta”, I, n. 1 (30 marzo 1907).
I due redattori sono gli stessi che l’anno precedente avevano dato vita al periodico “La Settimana” [vedi scheda]. Il settimanale si interessa di attualità cittadina occupandosi anche di arte, mondanità, moda, storia, curiosità, geografia e viaggi, rassegna di sport, con una pronunciata attenzione per gli eventi cittadini (esposizione internazionale d’arte, visite di personalità) e gli spettacoli in programmazione (teatro e musica), sono pubblicate novelle e racconti, poesie, giochi enigmistici, canzoni; numerose sono le illustrazioni e le corrispondenze fotografiche, anche dal resto della regione. Generalmente in prima pagina sono riportate le impressioni e i commenti del direttore su episodi di cronaca  cittadina. Nel n. 18 (3 agosto 1907) la rivista pubblica alcuni progetti sul nuovo insediamento residenziale di S. Elena, mentre sul n. 36 (7 dicembre 1907) compare un’inchiesta di Agostino Nardelli su L’istruzione elementare a Venezia. Con il cambio di direzione il periodico si dimostra più attento e sensibile agli aspetti strettamente culturali, attenzione sottolineata nell’apertura della nuova annata: “Noi desideriamo che col nuovo anno La Bauta abbandoni qualunque argomento d’indole frivola e senza prendere l’aspetto e la sostanza che costituisce la musoneria pedante di pubblicazioni cosiddette serie, essa possa portare una nota di diletto in chi la legge e per scelta di argomenti che dovranno tutti mostrare gli avvenimenti più rimarchevoli della regione e per eleganza di fattura che sarà retta ad ogni moderno concetto e ad ogni esigenza moderna”, cfr. Il Signor Marco, Il primo saluto, II, n. 1 (4 gennaio 1908). Il cambiamento auspicato dal direttore tuttavia stenta a concretizzarsi, lo riconosce lo stesso Londonio nel motivare le sue dimissioni dalla direzione del giornale: “mi sono trovato improvvisamente davanti ad ostacoli d’indole superiore alle mie povere forze; ostacoli che mi convinsero dolorosamente di dover continuare ab eterno nella contemplazione delle signore che vanno a messa e dei bimbi che si bagnano al Lido. Evidentemente io non sento troppa simpatia per tali soggetti, già che all’accettarli più a lungo io preferisco ritirarmi di buon ordine”, Al mio editore, al mio pubblico ai miei collaboratori, II, n. 35 (29 agosto 1908); poco sotto l’editore Giuseppe Scarabellin rivolgendosi Ai lettori e abbonati di Bauta è costretto ad ammettere che, in seguito a questa decisione, la rivista sospenderà le sue pubblicazioni fino alla primavera successiva per “risbocciare” in concomitanza con la stagione balneare.
Supplementi
Numero speciale in occasione del natale e capodanno 1907-1908 con disegni, schizzi e una novella sentimentale di Gino Damerini Addio alla villa venduta.
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Museo Correr
Collocazione
Bqs: Per. F 8
Mc: Giorn. D 39
Consistenza
Bqs: I, n. 1 (30 marzo 1907) - II, n. 35 (29 agosto 1908)
Mc: 1907-1908
Conservazione
Buona-mediocre (Bqs)
Studi e bibliografia
L. Viganò, La Bauta. Rivista illustrata della settimana, in La moda nei periodici della Biblioteca Universitaria (1822-1936), a cura di V. Morato e L. Viganò, Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 1986, pp. 90-94.
Compilatore
Marco Borghi