Vita periodico
1947-1948
Titolo
L’Arlecchino
Sottotitolo
Rassegna mensile delle arti e attualità [da II, n. 1 s.d. (gennaio o febbraio 1948)] Rassegna veneta di Arte Cultura Attualità
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
F. e C. s.p.a. [da II, n. 1 s.d. (gennaio o febbraio 1948)] Art. Graf. Favret e Brazzoduro
Sede
Direzione e amministrazione: via della Giuliana, Roma; redazione di Roma: via della Giuliana; redazione di Venezia: S. Marco 3338 [da II, n. 1 s.d. (gennaio o febbraio 1948)] Direzione e amministrazione: Bragora 3974; amministrazione: S. Marco 3338
Numero pagine
32 [da II, n. 1 s.d. (gennaio o febbraio 1948)] Varie (2 o 4)
Formato
24,5x17
Prezzo
£. 100, a.a. £. 1.000, a.s. £. 500 [da II, n. 1 s.d. (gennaio o febbraio 1948)] £. 30 [da II, n. 3 (3 aprile 1948)] ogni sabato £. 10
Periodicita`
Mensile (irregolare)
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Condirettore: Gian Carlo Favret [da II, n. 1 s.d. (gennaio o febbraio 1948)] Direttore responsabile: Carlo Favret
Firme e collaboratori
Gabriella Smith, Cesco Ferro, Gian Carlo Favret, A. D’Amico, Nella Bonora, A. Bertoloni, d.f., Lina Campagna, M. Nencioni, Mario Bernardini, A.P., M.N.
Profilo storico editoriale
La rivista si interessa di temi e argomenti culturali “leggeri” e di intrattenimento, umorismo, attualità (in particolare nella rubrica Sguardi nel mondo). Alcune rubriche si occupano di moda, cronache d’arte (soprattutto dalla capitale), sport e racconti; numerose sono le inserzioni pubblicitarie. L’editoriale Augurio, firmato Favret, pubblicato sul n. 1 [gennaio o febbraio 1948] ricorda ai lettori che “soltanto in un’occasione come questa l’Arlecchino poteva riprendere ad uscire dopo un breve periodo di sospensione dovuto a necessità tecniche contingenti. Ora la rivista ha una tipografia propria e la possibilità di una vita molto molto lunga con una periodicità regolare e con una nuova veste tipografica adatta alla convenienza del pubblico”. Anche la nuova serie si caratterizza per i contenuti di intrattenimento, con numerosi articoli sul carnevale, le mostre d’arte, la moda.
Annotazioni
La numerazione delle pagine è continua per annata. L’autorizzazione della prefettura di Roma (confermata da quella di Venezia) del numero conservato alla Biblioteca Nazionale Marciana è datata febbraio 1947; il periodico è anche segnalato nella “Guida commerciale della città e provincia di Venezia”, 1948/1949, p. 78.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Collocazione
Bnm: Per. Dds.77.4
BncFi: Gi.2.4320
Consistenza
Bnm: I, n. 3 (settembre-ottobre [1947?])
BncFi: II, n. 1 s.d. [gennaio o febbraio 1948] - II, n. 3 (3 aprile 1948)
Conservazione
Buona (Bnm); mediocre (BncFi)
Compilatore
Giulia Albanese - Marco Borghi