Vita periodico
1890
Titolo
Due giugno
Sottotitolo
Pubblicato per cura del Circolo Democratico fra Studenti della Scuola Superiore di Commercio
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Prem. Stabil. Tip. Lit. Ferrari, Kirchmaÿr e Scozzi
Numero pagine
4
Formato
43,5x32
Prezzo
Cent. 5
Periodicita`
Numero unico
Firme e collaboratori
A. Zambianchi, Avv. Antonio Fratti, C., F. Calimani, E.T. Moneta, A. Palmerini, C. Cavazzana, E. Toscani
Profilo storico editoriale
Il numero unico, redatto da un’associazione studentesca, esce per commemorare la figura del condottiero che voleva “una Italia libera e democratica, senza eserciti e senza preti, sollevata a l’infuori di quegli ordinamenti sociali che son frutto di una serie storica d’iniquità, ad alti fini civili. Egli voleva, e la patria nostra è assai lontana dal suo vagheggiato ideale!”, A. Zambianchi, 2 Giugno. Nel constatare l’involuzione della situazione politica nazionale il giornale si sofferma anche sulla condizione giovanile: “àn detto che questa nostra è una gioventù eunuca, senza volontà e senza ideali. L’àn detto e àn mentito. No, non siamo codardi noi giovani e l’ardente affetto per la libertà, per la giustizia, non si affievolisce nei nostri petti; ma rievocando le sante memorie del Risorgimento e le splendide figure dei suoi protagonisti, c’inspireremo ad alti ideali, agli ideali della democrazia”. C’è anche lo spazio per ricordare la figura di Alberto Mario.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Numeri unici 45
Consistenza
2 giugno 1890
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi