Vita periodico
1957
Titolo
Cronache Venete
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Industrie Grafiche Editoriali Giuriola
Numero pagine
4
Formato
64x43,5
Prezzo
s.i.p.
Periodicita`
Numero unico
Cronache locali
Si
Firme e collaboratori
G.S., Gino Luzzatto, Gastone Polacco, Agostino Zanon Dal Bo, Gustavo Sarfatti, Diego Valeri, Piero Ferraro, Renzo Biondo, Raffaele Levi, Lino Bressan
Profilo storico editoriale
“Questo foglio si propone di contribuire a far conoscere ai cittadini di Venezia quello schieramento di forze che, nelle attuali elezioni amministrative, si è posto fra i due ormai classici blocchi di destra e di sinistra, rompendo la monotonia di un gioco politico che finora non solo ha risolto la crisi italiana, ma piuttosto l’ha aggravata. E’ lo schieramento del socialismo democratico veneziano, che comprende uomini provenienti dal Partito Socialista Unitario, da quello dei Lavoratori, dal Movimento cristiano sociale e uomini indipendenti, che hanno voluto presentare ai veneziani una terza via, o una terza forza se così si preferisce dire: una via e una forza che si richiamano alle tradizioni del socialismo italiano e occidentale, a quelle tradizioni che si assommano nel ricordo di Giacomo Matteotti, scelto appunto per questo come simbolo di lista; una via e una forza che sentono insieme la urgenza dei nuovi problemi e delle nuove situazioni. È, insieme, lo schieramento del Partito Repubblicano che a Venezia ha tradizioni gloriose”, cfr. Mentre a Venezia ferve la battaglia elettorale, fra i due blocchi di destra e di sinistra si profila l’affermazione del socialismo democratico apparentato con il P.R.I.
Il periodico esce in prossimità delle elezioni amministrative sostenendo le forze politiche rappresentanti della cosiddetta “terza via”. È pubblicata un’intervista con il segretario del Partito socialista unificato veneziano, Piero Monico, mentre in seconda e terza pagina alcuni interventi si occupano di questioni d’attualità cittadina (residenza, porto, finanza e autonomia comunale) presenti nel programma amministrativo del Psu. In ultima pagina sono pubblicati i nomi dei candidati della lista del Psu e del Pri accompagnati da alcuni editoriali che spiegano la scelta dell’apparentamento politico (Raffaele Levi) e le motivazioni dell’entrata nel Partito degli iscritti del Psli (Lino Bressan).
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
PER.DDS. 167.7
Consistenza
s.d. [maggio 1957]
Conservazione
Buona-mediocre
Compilatore
Marco Borghi