Vita periodico
1895
Titolo
Bertoldino
Sottotitolo
Gazzettino settimanale politico, umoristico, sociale, letterario
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia Tondelli
Sede
Direzione e amministrazione: campo S. Luca n. 4600
Numero pagine
4
Formato
37,5x26,5
Prezzo
Cent. 5 (arretrato cent. 10), a.a. £. 3, a.s. £. 1,50
Periodicita`
Settimanale
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Carlo Monticelli
Firme e collaboratori
Gostin Bordelo, Carlo Monticelli
Profilo storico editoriale
“Bertoldino è qui finalmente lieto e contento come quel giorno in cui tagliò le orecchie all’asino dell’ortolano. Il suo programma è semplice: divertire e correggere! Ed egli pensa che la gente gli vorrà fare un buon viso. In città ha dei concorrenti, e non pochi, tutti valorosi, tutti provati alle battaglie della penna; ma nessuno di questi interpreta profondamente il sentimento popolare in cui c’è pur tanta filosofia e tanta genialità. Bertoldino andrà dunque fra il popolo, fra il popolino, anzi; ne coglierà l’arguzia e il sarcasmo e tradurrà queste espressioni dell’anima della plebe con un linguaggio alieno da volgarità e da sgrammaticature. Talvolta la sua verve avrà l’impronta della tristezza: sarà un raggio di gioia attraversato da una stilla di pianto. Però anche quando la lacrima dello sconforto sarà per ispuntargli sul ciglio, non gli mancherà mai il sorriso della gioventù e della speranza. Bertoldino andrà pure fra i beati ed i gaudenti e ne studierà il cuore e la fisionomia. Ma non lo inebbrierà il profumo dell’eleganza nè gli scalderà il capo il desiderio della ricchezza. Nella sua gioviale semplicità, egli si manterrà sobrio, modesto, indipendente. Questo è il programma. E tale sarà”, Programma, I, n. 1 (13-14 giugno 1895).
Il giornale, come si intuisce dal direttore responsabile, è legato al Partito socialista e alla Camera del Lavoro veneziana, informando anche sulle conferenze e le attività di quest’ultima; frequenti sono anche gli articoli politici relativi all’attività socialista. Parte del testo è in versi. Interessante un articolo contro l’antisemitismo pubblicato sul n. 6 (20-21 luglio 1895), p. 3. Dal n. 7 cominciano gli interventi sulla competizione elettorale. L’ultimo numero conservato - I, n. 15 (22-23 settembre 1895) - è dedicato al processo contro Monticelli, Panebianco, Forti e Piva (difesi da Feder) da parte della pretura per aver gridato durante un incontro elettorale “Viva il socialismo!”, reato per cui furono condannati.
Annotazioni
continua con “Amico dell’operaio”?
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Centrale Firenze; Raccolte Civiche - Milano
Collocazione
BncFi: alf 1878/4
RcMi: GNEC.B.2078
Consistenza
BncFi: I, n. 1 (13-14 giugno 1895) - I, n. 15 (22-23 settembre 1895)
RcMi: I, n. 3 (1895)
Conservazione
Buona
Compilatore
Giulia Albanese