Vita periodico
1924
Titolo
Arabau baru’
Sottotitolo
Argomento dei futuristi veneziani esce quando vuole e può
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stabilimento Linotypografico Avaldo Grassi
Numero pagine
4
Formato
56x42,5
Prezzo
Cent. 20
Periodicita`
Numero unico
Organi direttivi
Gerente responsabile: Stefano Rinaldi
Firme e collaboratori
F.T. Marinetti, Bert. [Renzo Bertozzi], PF [Paolo Foscari], Svenni, Paolo Buzzi
Profilo storico editoriale
Il fascicolo, dalle vesti grafiche e tipografiche particolarmente accattivanti, è introdotto dal famoso manifesto redatto da Marinetti, Boccioni, Carrà, Russolo nel 1910 e indirizzato ai veneziani (“Noi ripudiamo l’antica Venezia ...”) seguito da un altro Discorso futurista ai Veneziani sempre a firma di Marinetti; vi sono poi componimenti letterari (incluse delle Parole in libertà), note sul teatro futurista, un commento sull’imminente biennale d’arte veneziana che si auspica diventi “lo specchio più sincero di tutte le nuove forme artistiche che nell’affannosa ricerca di nuove espressioni, di nuove sensibilità artistiche portano il soffio vivificatore della loro squisita giovinezza, della loro spregiudicata baldanza!!!”
Annotazioni
Nella quarta pagina vi sono solo inserzioni pubblicitarie; in prima pagina si annuncia per il 25 gennaio 1924 una rappresentazione futurista al Teatro Goldoni.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Numeri unici 133
Consistenza
s.a. [1924]
Conservazione
Buona
Studi e bibliografia
U. Carpi, Venezia 1924: “Arabau Baru”, in “Studi novecenteschi”, n. 25/26 (giugno-dicembre 1983), pp. 175-183; C. Salaris, Storia del futurismo. Libri giornali manifesti, Roma, Editori Riuniti, 1985, p. 169; C. Salaris, Bibliografia del futurismo 1909-1944, Roma, Stampa Alternativa, 1988, p. 93; F. Bevilacqua, “Arabau Baru”, in Il dizionario del futurismo, A-J, a cura di E. Godoli, Firenze, Vallecchi, 2001, p. 41.
Compilatore
Marco Borghi