Vita periodico
1948-1952
Titolo
Gazzetta adriatica
Sottotitolo
Settimanale d’informazioni marittime
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Editoriale Marittima Adriatica (Arti Grafiche Fantoni e C.)
Sede
Redazione: riva degli Schiavoni n. 5849
Numero pagine
2
Formato
62,5x48
Prezzo
£. 25, a.a. £. 1.200, a.s. £. 650
Periodicita`
Settimanale
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Francesco Semi [da II, n. 2 (8 gennaio 1949)] Direttore responsabile: Mario Rizzoli
Firme e collaboratori
Charles Gardner, Massimo Velatta, Fausto Valpondi, Cesare de Felip, David Curnock, Eugenio Cherubini, Mirko Vedovato, P. Faccin, Alessandro Abbati, Vito Dante Flore, Roberto Hals, Alberto Vedovato, Marco Speranza, Dionisio Vianello, Ercole Vanni, Lorenzo Seguso, Francesco Galifi, Renzo Talamini, Bruno Minoletti, G.G. Signore, Pietro Lizier, Francesco Semi, Mario Giais, Enrico del Curatolo, Giorgio Modonese, Guido Ferro, E. Maineri, Aldo Frigieri, Giuseppe Caputi, Mario Rizzoli, Anax, Giuseppe Fusinato, Gustavo Sarfatti, Ernesto Barbieri, Aldo Camerino, Eugenio Bellemo, Sante Schiavon, Eugenio Bacchion, Jefferson Chelotti, Alberto Riccoboni, Senius, Giovanni Cenzato, Pino Fortini, Adalberto Tempesta, E. di Martignano, Vincenzo Lucci, Mario Attanasio, Francesco Ferri, Iginio Tiozzo, Ettore Palmieri, Emanuele Gazzo, Mario Nordio
Profilo storico editoriale
“Con senso di viva soddisfazione presentiamo ai lettori questo foglio sorto dall’iniziativa di un ristretto gruppo di armatori, legato alle passioni del mare e all’identica fede nella rinascita della nostra Marina Mercantile e che intende colmare la lacuna della mancanza di un organo tecnico adriatico dedicato all’esame ed alla trattazione dei problemi connessi con i traffici marittimi. (...) Pur inserendo i problemi nel quadro dell’economia nazionale, seguiremo con particolare attenzione gli interessi di Venezia e faremo ogni onesto sforzo per potenziare la sua marina, incrementare i suoi traffici, perfezionare il servizio del suo porto, migliorare le sue istituzioni marittime e favorire la cooperazione con i lavoratori del mare e del porto”, E. Szabados, Presentazione, I, n. 1 (15 gennaio 1948).
Il giornale pubblica dati statistici, tecnici e le corrispondenze del traffico marittimo dai principali porti adriatici (Trieste, Ancona, Venezia, Ravenna, Bari, Brindisi) con particolare attenzione allo scalo veneziano (attraversato da una fase di crisi e declino), e un Notiziario per gli armatori. Si occupa anche dei problemi strutturali e infrastrutturali, della pesca (soprattutto nei delicati rapporti con le autorità iugoslave), di economia e finanza marittima. La notizia di un prossimo ritorno di Trieste al territorio nazionale è salutata con soddisfazione, pur esprimendo rammarico e delusione per la sorte dell’Istria, cfr. Trieste e l’Istria, I, n. 11 (25 marzo 1948). Sul n. 19 (20 maggio 1948) la seconda e terza pagina sono dedicate al Piano Marshall. Il n. 27 (15 luglio 1948) è dedicato alla rinascita del Porto di Venezia, tema ripreso anche sul n. 36 (8 settembre 1951) Il porto di Venezia dal dopoguerra ad oggi. La scomparsa di Giorgio Cini viene ricordata dalla testimonianza di un insegnante (Eugenio Bacchion) e di un compagno di scuola (V.C.) pubblicate sul n. 36 (3 settembre 1949). In più di una occasione il giornale promuove delle inchieste dedicate a questioni particolari: sul n. 1 (7 gennaio 1950) ci si occupa degli istituti nautici e della necessità della loro riforma, mentre nel gennaio-febbraio 1951 è pubblicata, a più riprese, un’inchiesta sulla crisi dell’armamento minore e del piccolo cabotaggio.
Annotazioni
In alcuni numeri il titolo della testata è colorato in azzurro. Il n. 19 (20 maggio 1948) si compone di 4 pagine. Il periodico è segnalato nella “Guida commerciale della città di Venezia e provincia”, 1956/1957, p. 75, che segnala come direttore l’avv. G.B. Toscani).
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Querini Stampalia
Collocazione
Bnm: Giorn. 149
Bqs: Per. A 139
Consistenza
Bnm: I, n. 1 (15 gennaio 1948) - II, n. 6 (5 febbraio 1949); II, n. 8 (19 febbraio 1949) - III, n. 27 (8 luglio 1950); III, n. 33 (19 agosto 1950) - IV, n. 42 (18 ottobre 1951); IV, n. 44 (1 novembre 1951) - V, n. 13 (27 marzo 1952)
Bqs: I, n. 1 (15 gennaio 1948) - V, n. 13 (27 marzo 1952)
Conservazione
Bqs: buona, alcuni numeri mediocre; Bnm: buona
Compilatore
Marco Borghi