Vita periodico
1969-1993
Titolo
La Gazzetta delle arti
Sottotitolo
Periodico mensile d’arte, cultura, attualità
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipgrafia Editrice Trevigiana, Treviso
Sede
Direzione e redazione: S. Marco 2950
Numero pagine
8
Formato
43x32
Prezzo
£. 100 (arretrato il doppio), a.a. £. 1.000
Periodicita`
Mensile
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Aristide Ballista
Organi redazionali
Segretaria di redazione: Mara Martin
Firme e collaboratori
Guido Perocco, Umbro Apollonio, Aristide Ballis, Toni Toniato, Guglielmo Gigli, Franco Batacchi junior, Alberto Sile, Vittorio Sonnino, Vittorio Milion, Mario Stefani
Profilo storico editoriale
“«La Gazzetta delle arti» nasce come rivista culturale e si prefigge lo scopo di divulgare maggiormente l’amore verso l’arte e far conoscere e comprendere artisti, movimenti, opere e problemi. «La Gazzetta delle arti» vuol essere, inoltre, un punto di incontro di uomini e di idee aperto alle libere discussioni artistiche, certa che solamente così potranno scaturire indicazioni e proposte atte a stimolare le soluzioni”, Riquadro in prima pagina sul n. 1 (dicembre 1969).
Aperto da un articolo di Guido Perocco sulla situazione del museo di Ca’ Pesaro, l’interesse del periodico è prevalentemente rivolto all’arte moderna e contemporanea, cfr. T. Toniato, Aspetto dell’arte contemporanea a Venezia, pp. 2-3. Un notevole spazio è dedicato alle mostre ed esposizioni allestite a Venezia e  Treviso, si occupa anche di teatro, musica, letteratura e cinema.
Annotazioni
Il periodico viene distribuito gratuitamente ai Musei di arte moderne e alle Gallerie di arte italiana. Il sottotitolo in ultima pagina è segnalato nelle note tipografico editoriali.
Reperibilita`
Ateneo Veneto
Collocazione
Per. 227
Consistenza
I, n. 1 (dicembre 1969)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi