Vita periodico
1954
Titolo
Gente nostra
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Stab. Zinco-Tipografico S. Marco
Sede
“La sede redazionale e amministrativa del settimanale «Gente nostra» è provvisoriamente in Corte Nova, Castello 2877. Noi lo chiamiamo «Trabiccolo». Voi, per giungervi, chiedete della «Osteria alle Alpi» da Rino” [da I, n. 6 (24 luglio 1954)] “La sede redazionale e amministrativa del settimanale «Gente nostra» è provvisoriamente in Castello Barbaria delle Tole 6480. È sempre il Trabiccolo ma non è un’osteria. È casa mia”
Numero pagine
4
Formato
44x31
Prezzo
£. 40, a.a. £. 1.800, a.s. £. 950 [da I, n. 6 (24 luglio 1954)] “Gli abbonamenti sono sospesi perché non siamo sicuri di vivere. Si accettano le offerte anche minime purché offerte pulite”
Periodicita`
Settimanale
Cronache locali
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Vito Crimi Fabbri
Firme e collaboratori
Vito Crimi Fabbri, A. Capisani, Brifa, Renato, G. Baldan, Spartaco Balestrieri, Gino Bellussi, Lei, L’altra, Gianni Koroskj, Mario Ancona, Vittorio Gersich, Carmine Troilo, Bruno Rosada
Profilo storico editoriale
“Perdonino i miei «tre» lettori se sono costretto, mio malgrado, a propinare un titolo che volutamente trae in inganno: è l’unico (primo ed ultimo) di tutto il giornale. Ne sono stato costretto dall’andazzo odierno: oggi infatti per riuscire in qualsiasi cosa si è reso indispensabile tentare suicidi, impazzire, salire sui tetti e minacciare di gettarvisi giù: oppure scrivere memoriali, memoriali di sé, della zia, della nonna, del cane: ed ancora: cercare carteggi, fabbricarne di falsi, farsi arrestare, ed allora diventa facile il successo. Tutti si interessano di voi, divenite prezioso, vi si offrono provini cinematografici, giornali vi dedicano intere pagine con relative fotografie. (...) Il mio sarà un giornale diverso: ha la pretesa, senza grandi servizi, senza altisonanti nomi, fatto così al «Trabiccolo», di servire un’opinione pubblica che, riteniamo, fermamente crediamo necessiti, anche se non osa e non vuole esprimerlo, di parole nuove, semplici, pulite”, V. Crimi Fabbri, Io, il Pazzo!.., I, n. 1 (19 giugno 1954).
Il periodico si interessa di attualità e cronaca cittadina, sport, arte, recensioni di libri. La linea politico-editoriale richiama vagamente i postulati del movimento dell’Uomo Qualunque.
Annotazioni
Il periodico è segnalato anche nella “Guida commerciale della città di Venezia e provincia”, 1956/1957, p. 75, che farebbe intendere una continuazione della pubblicazione.
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Marciana
Collocazione
Bqs: Per. A 46
Bnm: Per G 190.6
Consistenza
Bqs: I, n. 1 (19 giugno 1954) - I, n. 10 (15 settembre 1954)
Bnm: I, n. 1 (19 giugno 1954) - I, n. 10 (15 settembre 1954)
Conservazione
Buona (Bqs e Bnm)
Compilatore
Marco Borghi