Vita periodico
1927-1928
Titolo
Giurisprudenza Veneta
Sottotitolo
Rassegna di giurisprudenza e dottrina civile, commerciale, penale e amministrativa
Luogo di pubblicazione
Città di Castello
Tipografia - Casa editrice
Società Anonima Tipografica “Leonardo Da Vinci”
Sede
Direzione: presso Piero Marsich, S. Moisè 2155; amministrazione: presso Giuseppe Colombo, S. Marco ponte dei Pignoli 4891
Numero pagine
96 colonne
Formato
29x20
Prezzo
£. 5 (estero £. 7), a.a. £. 50 (estero £. 70)
Periodicita`
Mensile
Cronache locali
Si
Indici e sommari
Sommario annuale della materie contenute così suddiviso: 1) Giurisprudenza civile, commerciale e amministrativa; a) indice alfabetico per materia; b) elenco delle sentenze; c) elenco alfabetico dei nomi delle parti; 2) Giurisprudenza penale: a) indice alfabetico della materia; b) elenco delle sentenze; c) elenco alfabetico dei nomi delle parti; 3) indice delle note a dottrina; 4) Indice delle memorie forensi; 5) Indice della cronaca; 6) Indice della bibliografia; 7) Indice della rassegna di dottrina; 8) Indice della rassegna di legislazione. Gli indici sono pubblicati solo per il 1927.
Organi direttivi
Direttore responsabile: avv. Piero Marsich
Organi redazionali
Segretario di redazione: dott. prof. Dino Vighy; corrispondente da Roma: avv. Giovanni Persico
Firme e collaboratori
Piero Marsich, Pasquale Carugno, Dante Baldo, Amedeo Massari, Gino Bassi, Ruggero Messini, Giovanni Persico, Giuseppe Maranini, Alberto Musatti, Domenico Giuriati, Vincenzo Manzini, Vilfrido Casellati, Nunzio Camuto, Italico Cappellotto, Dino Vighy, Vincenzo Spandri, Eugenio Florian, Francesco Carnelutti, Giuseppino Ferruccio Falchi, Filippo Manci, Umberto Merlin, Girolamo Penso; collaboratori e corrispondenti: Aristide Anzil, Gino Bassi, Cesare Bonardi, Flaviano Borsella, Alessandro Brass, Vittorio Coen Porto, Celso Fabbro, Arturo Frinzi, Bruno Gallo, Edoardo Graziani, Dino Gusatti Bonsembiante, Sergio Leoni, Italo Levacher, Raoul Levis, Giacomo Lucietto, Attilio Lupi, Luigi Marinoni, Vincenzo Martorana, Amedeo Massari, Dino Monza, Giuseppe Olivi, Ernesto Pietriboni, Gustavo Sarfatti, Michele Sartoretti, Giorgio Suppiej, Italo Virotta, Giovanni Zironda
Profilo storico editoriale
“Giurisprudenza Veneta ha finalità pratiche e ideali. Essa vuole riuscire anzitutto, per gli avvocati, una guida corrente della giurisprudenza civile, commerciale, amministrativa e penale del Veneto. La giurisprudenza è il diritto in moto e in atto. Nella compiuta unità nazionale anche il pensiero giuridico vuol’essere omogeneo e compatto, ma questa unità non significa distruzione, anzi riaffermazione e rinvigorimento di ogni manifestazione regionale che si raccoglie nel quadro più vasto. Venezia ha un’antica e splendida tradizione giuridica non ancora del tutto dissepolta e rivelata a cui vuole riallacciarsi il pensiero attuale onde non è gretto municipalismo, ma schietta aspirazione di cuori italiani e adriatici quella di chi vuole la nostra Corte integra ed una fra le Alpi di Venezia e il mare di Venezia”, La Direzione, Incominciando, I, n. 1 (aprile 1927), p. 1.
Come ricordato nella nota introduttiva la rivista dedica il suo interesse alla giurisprudenza della Corte Veneta senza peraltro dimenticare le sentenze degli altri organi giudicanti (Cassazione, Consiglio di Stato), una notevole attenzione è riservata anche alla pubblicazione delle massime perché “l’avvocato, nella pratica e nella rapidità della vita professionale, non ha molte volte il tempo di citare che la massima delle sentenze: spesso la inesattezza della massima porta a richiami inopportuni ed erronei”. Sono pubblicate anche delle Note di dottrina, Note di cronaca, recensioni bibliografiche delle pubblicazioni più importanti e riassunti dei principali articoli delle riviste giuridiche. Sul n. 2 (febbraio 1928), coll. 199-214, è diffusa la Relazione della Commissione Reale per l’ordine degli avvocati di Venezia sul progetto preliminare di un nuovo codice penale. Sul n. 11-12 (novembre-dicembre 1928), coll. 987-992, è pubblicato il necrologio di Marsich, un suo profilo bio-bibliografico e le orazioni tenute ai suoi funerali dall’avv. Suppiej e dall’avv. Musatti.
Supplementi
Nella raccolta della Biblioteca Nazionale Marciana e della Biblioteca Querini Stampalia sono conservati anche quattro numeri del “Bollettino di giurisprudenza delle nuove province”, nn. 1-2; il periodico ha una numerazione autonoma, il direttore responsabile è sempre Marsich, (complessivamente 143 pagine) dove sono pubblicate alcune sentenze della Cassazione; presumibilmente la pubblicazione veniva allegata in appendice a “Giurisprudenza Veneta” che viene menzionata in caratteri più piccoli sopra il titolo
Annotazioni
Le pagine sono numerate per colonne e la numerazione è continua per annata. Solo il primo fascicolo nel frontespizio riporta la data (aprile 1927), gli altri mesi sono segnalati nelle copertine che non sono conservate alla Biblioteca Marciana, mentre alla Querini sono conservate solo per il fasc. 11-12 (novembre-dicembre 1928) dalle quali si desume la periodicità mensile della rivista probabilmente divisa in dispense quindicinali, dalla copertina si ricava anche il prezzo del periodico; i riferimenti contenuti nel periodico sono invece diversi e non permettono  l’identificazione della data (l’ultimo numero, ad esempio, è segnalato genericamente come II, n. 31).
Reperibilita`
Biblioteca Querini Stampalia; Biblioteca Nazionale Marciana; Università Ca’ Foscari - Fondo storico
Collocazione
Bqs: Per. B 156
Bnm: Per. 1519
Caf: Per. C 224
Consistenza
Bqs: I, n. 1 (aprile 1927) - II, n. 11-12 (novembre-dicembre 1928)
Bnm: I, n. 1 (aprile 1927) - II, n. 11-12 (novembre-dicembre 1928)
Caf: I, n. 1 (aprile 1927) - II, n. 1 (gennaio 1928)
Conservazione
Buona (Bnm)
Studi e bibliografia
G. Albanese, Pietro Marsich, Verona, Cierre edizioni, 2003
Compilatore
Marco Borghi