Vita periodico
1905-1906
Titolo
La Battaglia
Sottotitolo
Giornale Socialista-Riformista [da I, n. 10 (12 agosto 1905)] Giornale della Sezione Socialista-Riformista [da II, n. 1 (6 gennaio 1906)] della Sezione Socialista-Riformista
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tip. Lit. “Emporio” [da I, n. 23 (11 novembre 1905)] Tipografia Fantini
Sede
Redazione e amministrazione: rio terrà dei Frari 2605 [da I, n. 23, (11 novembre 1905)] Redazione e amministrazione: calle Larga S. Lorenzo 5110 [da I, n. 24 (18 novembre 1905)] Redazione e amministrazione: calle della Bissa, ponte S. Antonio 5466
Numero pagine
4
Formato
49x33
Prezzo
Cent. 5, a.a. £. 2
Periodicita`
Settimanale (esce al sabato)
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Gerente responsabile: Sante Prata
Firme e collaboratori
Vittorio Gottardi, Nicot, g.a., Angelo Crespi, Ferruccio Luppis, Marco della Lupa, Angelo Scalzotto, Chicot, Eugenio Florian (anche F.), Edoardo Giretti, Ro., La Battaglia, g.a., Giulio Cavazzani, Polluce, Giovanni Zibordi (direttore della “Giustizia” di Reggio), Lumaca, Claudio Treves, Giovanni De Cecco, Giovanni Agarinis, Nino Augusto Gaeta, Arturo Salucci, Agostino Berenini, Luigi Cerchiari, Toni Grattinse, Achille De Carlo, A. Borciani, Giuseppe Bertani, Cesare Augusto Levi, Adolfo Zerboglio, Vittore L. Paladini, Cirano, Donna Paola, E.B. [Ettore Bolzoni], Giuseppe Ronca, L.B., Bertoldo, Liborio Granone, Redivivo
Profilo storico editoriale
“In nome della cosidetta disciplina di partito, la Battaglia non aveva peranco emesso il primo vagito augurale, che già colpivala la sacra scomunica degli ortodossi. (...) Finchè e dove dura la famosa unità del partito, non si può togliere alla minoranza, - nel caso nostro, ai riformisti - il diritto di fare, anche mediante pubblicazioni, la propaganda a loro modo, purché, s’intende, sia propaganda socialista. Diversamente la libertà di propaganda non esisterebbe più: disciplina non significa coercizione e poiché, nella fase attuale del suo sviluppo, il socialismo ammette due metodi, tutte e due hanno, nell’orbita del socialismo, eguale diritto di affermarsi, esplicarsi, applicarsi”, F., Disciplina di partito e libertà di propaganda, I, n. 1 (10 giugno 1905).
Attorno al settimanale si riunisce l’ala riformista del socialismo veneziano di Eugenio Florian, alla quale appartengono anche Vittorio Gottardi, Claudio Treves e Cesare Augusto Levi; la polemica con i massimalisti e i sindacalisti sarà continua. Il periodico si rivolge ovviamente ai lavoratori e si occupa di temi cari al movimento socialista come le case popolari, lo stipendio dei maestri, il dazio sul grano, le otto ore lavorative, la disoccupazione, il lavoro notturno. Nelle elezioni amministrative del luglio 1906 il giornale appoggia la lista comune espressione del Circolo Socialista Riformista e del Circolo Radicale Veneziano. “La Battaglia” che aveva visto la luce nel giugno 1905, muore appena sette mesi dopo per il venir meno della lotta politica in campo amministrativo. La sospensione non corrisponde comunque all’abbandono del riformismo e non viene esclusa una ripresa delle pubblicazioni. La breve esperienza può essere motivata da una parte al fatto che il riformismo era entrato in una fase d’involuzione, dall’altra dalla presenza di un quotidiano molto aggressivo come “Il Giornaletto” [vedi scheda], un foglio già radicale e democratico fondato da Gino Sarfatti e rilevato da Mario Todeschini nel novembre 1905 per farne il “Quotidiano del Veneto socialista” sotto la direzione di Francesco Ciccotti.
Supplementi
Supplemento al n. 7 (25 luglio 1905); supplemento al n. 20 (21 ottobre 1905) poiché l’edizione normale era stata sequestrata e manca dalla collezione; in realtà viene pubblicato nel supplemento il numero normale senza l’articolo sequestrato, quindi la collezione si può ritenere completa.
Annotazioni
Esce al sabato e conta oltre 400 abbonati.
Reperibilita`
Museo Correr
Collocazione
Giorn. B 7
Consistenza
I, n. 1 (10 giugno 1905) - II, n. 1 (6 gennaio 1906)
Conservazione
Buona
Studi e bibliografia
Ente per la storia del socialismo e del movimento operaio italiano, Bibliografia del socialismo e del movimento operaio italiano, vol. I Periodici, t. I Periodici tratti dalle raccolte della Biblioteca Nazionale di Firenze, Roma-Torino, Edizioni E.S.M.O.I., 1956, p. 121.
Compilatore
Daniele Ceschin