Vita periodico
1957-1969
Titolo
L’Informatore Filatelico [da II, n. 1 (6) (gennaio 1958)] L’Informatore Filatelico per i collezionisti a soggetto religioso [da III, n. 1 (18) (gennaio 1959)] L’Informatore Filatelico [da III, n. 12 (31) (dicembre 1959)] L’Informatore Filatelico per i collezionisti a tematica religiosa
Sottotitolo
Organo ufficiale mensile dell’A.I.F.R. (Associazione Italiana Filatelica Religiosa) - Sezione di Venezia [da I, n. 2 (settembre 1957)] Organo ufficiale mensile dell’Associazione Italiana Filatelica Religiosa, aderente all’Unione Mondiale “San Gabriele” per l’indagine dei motivi cristiani sui francobolli [da III, n. 1 (18) (gennaio 1959)] Non compare più [da III, n. 12 (31) (dicembre 1959)] Organo ufficiale dell’Associazione Italiana di Filatelia Religiosa e del Movimento Filatelico Giovanile Italiano [da V, n. 1 (gennaio 1961)] Organo ufficiale dell’Associazione Italiana di Filatelia Religiosa “San Gabriele”
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia Veneta
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: S. Croce 887 [da III, n. 3 (20) (marzo 1959)] Direzione, redazione e amministrazione: Castello 2751 [da III, n. 8 (27) (agosto 1959)] Direzione, redazione e amministrazione: S. Elena, calle Gorizia 5
Numero pagine
Varie (da 4 a 16)
Formato
21,5x16 [da V, n. 1 (gennaio 1961)] 20,5x15,6
Prezzo
£. 20, a.a. £. 200, gratuito agli associati [da II, n. 3 (8) (marzo 1958)] a.a. £. 500, a.sost. £. 1.000 [da V, n. 1 (gennaio 1961)] a.a. £. 800, a. sost. £. 1.500, a. sezione giovanile £. 450
Periodicita`
Mensile
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: G.B. Bianchini [da III, n. 2 (19) (febbraio 1959)] Direttore: Alberto di Graci: direttore responsabile: Gio Batta Bianchini [da III, n. 8 (27) (agosto 1959)] Direttore responsabile: Gio Batta Bianchini
Firme e collaboratori
Gio Batta Bianchini, Saverio Mitis, Antonio Tommaseo, Mario Spezzamonte, Roberto Tommasini, Adriano Peieroni, Vittorio Gagion, Ippolito Riccardo, Augusto Tosi, Giamberardo Berardelli, Cesare Pagnin, Francesco Ameglio, Nicola Berardi, Aldo Pellacani, Giuseppe Gotthardt, Giuseppe Zarbini, Ciro Busiello, Gennaro Angiolino, Nildo Pirani, Lucio Puxi, Giovanni Giuriato, Vittorio Guerci, Norberto Bellena, Gian Franco Ballarin, Zina Berardi, Mario Moscatelli, Attilio Zanasi, Giuseppe Valle, Luigi Frusi, Francesco Ruggiero, Giovanni Degasperi, Paolo Forcellini, Rita Rossini, Franco Bollino, Domenico Martino, Giuseppe Lombardi, Elio Cenci, Roch Frithjof, Umberto Bocus, Alberto di Graci, Oscar Zannoni, Giovanni Peratoner, Gianni Leonardi, Domenico Martino, Gigetto Badon, Danilo Bogoni, Pierluigi Fabbro, Livio Piana, Rita Rossini, Enrico Mora, Alberto Alberti, Giorgio Barberis, Enrico Mora, Gian Alfredo Rossi
Profilo storico editoriale
“C’è chi pensa che la filatelia sia un «hobby», una distrazione passeggera, una mania, una perdita di tempo e che quindi non valga la pena di dedicarsi ad una collezione che è solo una spesa e non può dare ne soddisfazione né vantaggi. Ma sono presupposti sbagliati: il filatelista ha a portata di mano una grande enciclopedia aggiornata, dove sono illustrati tutti gli avvenimenti, tutte le scoperte, le invenzioni, le opere d’arte e dove tutti gli uomini illustri trovano il loro posto. (...) Ora è stata fondata in Italia l’A.I.F.R. (Associazione Italiana Filatelica Religiosa) per la raccolta dei francobolli a soggetto religioso (filatelia religiosa): ci sono più di 7.000 francobolli a soggetto religioso nel mondo! Il collezionista vede passare davanti ai suoi occhi le grandi basiliche del mondo, i celebri santuari, le riproduzioni delle più artistiche Madonne, la vita del Redentore, i benefattori dell’umanità, gli avvenimenti storici del cristianesimo, santi, papi, cardinali, missionari e tante altre cose interessantissime. Tutte queste belle immagini, impreziosite dai più bei colori, portano ad un approfondimento del significato di ogni francobollo, per studiarne le figure e così migliorare la propria cultura religiosa”, Il mondo cristiano sui francobolli, I, n. 1 (agosto 1957). 
Il periodico, organo dell’Aifr, propone un interessante e originale approccio al mondo della filatelia lontano dalla consueta logica di mercato e commerciale. Al suo interno vi si trovano anche informazioni sull’attività dell’associazione e di altri sodalizi filatelici internazionali a soggetto cristiano, pubblica delle brevi schede dei francobolli religiosi corredate con dati tecnici (colori, dimensioni, emissioni, tiratura, ecc.) e informazioni storico illustrative sull’immagine riprodotta; l’ultima pagina, generalmente, è dedicata ad un concorso e alle inserzioni per scambi vari. Alcuni numeri sono dedicati a un soggetto o tema specifico (francobolli mariani, Arcangelo S. Gabriele). Nel maggio 1958 il periodico si fa promotore della costituzione del M.A.O. (Movimento Anti Ozio) dedicato ai ragazzi e agli studenti e alle vacanze estive, nel dicembre 1958 il movimento sarà soppresso e confluirà nel Movimento Filatelico Giovanile Italiano. Sul n. 8-9 (14) (agosto-settembre 1958), nel ripercorrere il primo anno di vita, si ricorda che l’Associazione conta 832 associati e 17 corrispondenti esteri. Dal gennaio 1959 il periodico cessa di essere organo esclusivo dell’Aifr e diviene il mensile ufficiale di varie associazioni filateliche (Centro Filatelico Missionario, Associazione Italiana di Filatelia Religiosa, Movimento Filatelico Giovanile Italiano, Sezione Filatelica del Dopolavoro aziendale “Ansaldo”, Lucania Filatelica Club). In seguito tornerà ad essere ancora l’organo dell’associazione. L’impostazione editoriale muta nel tempo. La maggior parte dell’interesse è riservato alla religione cattolica, qualche rara segnalazione anche dei francobolli delle altre religioni (buddismo, shintoismo, confucianesimo).
Supplementi
Supplemento al n. 5 (11) (maggio 1958) Fascicolo speciale per le vacanze estive del 1958, nel fascicolo sono pubblicati lo statuto dell’Associazione e materiali del M.A.O. (Movimento Anti Ozio).
Annotazioni
Il periodico è pubblicato con l’imprimatur e il nulla osta della autorità ecclesiastiche. Del primo numero ne vengono stampate 3.000 copie di cui 2.000 sono inviate gratuitamente a scopo promozionale. Dal gennaio 1958 al dicembre 1960 i fascicoli hanno una doppia numerazione: per annata e progressiva quest’ultima segnalata tra parentesi tonde.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Collocazione
Bnm: PER.DDS. 0125. 04
BncFi: Gi.2.9559
Consistenza
Bnm: I, n. 1 (agosto 1957) - I, n. 3 (ottobre 1957); I, n. 5 (dicembre 1957) - II, n. 1 (6) (gennaio 1958); II, n. 3 (8) (marzo 1958); II, n. 5 (10) (maggio 1958) - III, n. 4 (21) (aprile 1959); III, n. 6 (24) (giugno 1959) -  V, n. 7-8 (luglio-agosto 1961)
BncFi: I (1957) - VI (1962); XIII (1969) lacunoso 1958-1962
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi