Vita periodico
1922-1931
Titolo
Istituto Federale di Credito per il Risorgimento delle Venezie
Sottotitolo
Quaderno mensile [da IV, n. 1 (gennaio-febbraio 1925)] Il sottotitolo non compare più, la dicitura “Quaderno”, seguito da un numero, è segnalata sopra il titolo
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Officine Grafiche Carlo Ferrari
Numero pagine
Varie (da 22 a 168)
Formato
23,5x16,5
Prezzo
s.i.p.
Periodicita`
Mensile [da IV, n. 1 (gennaio-febbraio 1925)] Bimestrale [da V, n. 1 (gennaio 1926), XLIII] Mensile [da VI, LV, 1927] Indefinita
Cronache locali
Si
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Gerente responsabile: Arturo Gerarduzzi [da III, n. 7 (luglio 1924)] Redattore responsabile: Domenico Guadagnini [da IV, n. 6 (novembre-dicembre 1925)] Direttore responsabile: Domenico Guadagnini [da VI, LVI (1927)] Direttore responsabile: Umberto Rossi
Firme e collaboratori
Oscar Spinelli, Giov. Battista Pitotti, Ugo E. imperatori, Guido Ermacora, Rino Bontempini, Mario Muratori, Aristide Zenari, Silvio Trentin, Achille Sacchi, L. Picchini, V. Lo Porchio, Luigi Ventura, Camillo Belli, Piero Antonini, Mario Nono, G. Arrigo Olivieri, Domenico Guadagnini, Adriano Augusto Michieli, Gino Piva, Bernardino Frescura, Mario Cappler, Ettore Malenotti, Manlio Fracca, Giovanni Giuriati Jr., Felice Baylon, Luigi Messedaglia, Emiliano Carnaroli, Aldo Tononi, Federico Wildauer, Silvio Peschle, Carlo Sambucco, Giuseppe Ruatti, Lorenzo Ferraris, Francesco Nardari, Adriano Kurett, Mauro Gioseffi, Pietro Francardi, Carlofilippo Zamboni, Luigi Zanoni, Tito Poggi, Giorgio Mann, Marino Fuzzi, Mario Griffini, Giuseppe Zugiani, Luigi Rocco, Pietro Ungarelli, Claudio Marani, Livio Livi, Umberto Citter, Mario Vergottini, Dario Doria, Mario Segnan, Mario Muratori, Remo Poluzzi, Gino Veronese, Mario Caradonna, Giovanni Ongaro, Antonio Del Pra, Ugo Dall’Alba, Vittorio Valle, Mario Petronio, Giuseppe Druscovich, Giuseppe Mayer, Guido Marano, Gino Veronese, Achille Sacchi, A. Scala, Luigi Pagani, Carlo Galimberti, Andrea Moschetti
Profilo storico editoriale
Il periodico è la rivista dell’Istituto Federale di Credito per il Risorgimento delle Venezie di cui Luigi Luzzatti è presidente onorario e Max Ravà presidente. La rivista si compone di tre sezioni con numerazione autonoma e differenziate dalla colorazione della carta (la prima e la terza parte sono rosa, in anni seguenti verde e rosa): la prima parte è dedicata al movimento e all’attività finanziaria dell’Istituto federale di credito e ai suoi bilanci, la seconda costituisce la rivista vera e propria mentre la terza è un notiziario generale d’informazione, per questi motivi la quantità di pagine è piuttosto variabile. Nella seconda parte gli articoli affrontano temi di carattere economico e finanziario con particolare attenzione alle questioni legate allo sviluppo della regione (strutture e infrastrutture), frequenti sono i contributi sugli interventi di bonifica e sui problemi connessi con la ricostruzione e il risanamento dei danni di guerra. Dal 1923 i fascicoli si configurano a tema monografico, con spazio rilevante alle tesi di laurea: il n. 12 (dicembre 1923) pubblica la tesi La concorrenza tra Trieste e Fiume nell’anteguerra, di Rocco Babich discussa al R. Istituto Superiore di Scienze Economiche e Commerciali di Trieste (relatore prof. Gustavo del Vecchio), nel numero seguente - III, n. 1 (gennaio 1924) - viene pubblicata la tesi di Mario Cappler, Commercio ed industria dei merletti a Venezia, discussa al R. Istituto Superiore di Scienze Economiche e Commerciali di Venezia (relatore prof. Pietro Rigobon) con foto e diagrammi; nel n. 3 (marzo 1924) è pubblicata la tesi La forza di espansione della popolazione veneta, di Manlio Fracca, discussa presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano (relatore prof. Francesco Coletti); nel n. 4 (aprile 1924), la tesi L’Istria. Un saggio di geografia economica, di Alberto Rossi, Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano (relatore prof. Bernardino Frescura), la pubblicazione delle tesi continuerà anche nei successivi fascicoli. Nel n. 5 (maggio 1924) invece Giovanni Giuriati Jr. affronta il tema de Il porto di Venezia. Aspetti e problemi della sua rinascita. Dal n. 2 (marzo-aprile 1925), Quaderno XXXVIII, il periodico inizia a pubblicare il “Bollettino dell’Istituto statistico-economico” annesso alla R. Università degli Studi Economici e Commerciali di Trieste, il Bollettino ha una numerazione autonoma delle pagine (in colore verde) e si occupa di questioni specifiche della Venezia Giulia, dal 1926 non viene più pubblicato. V, LIII, n. 11 (novembre 1926), U. Dall’Alba, Disciplina giuridica dei rapporti collettivi del lavoro. Dal 1928 fino alla interruzione delle pubblicazioni del periodico (1931) è pubblicato solo il lungo studio di Andrea Moschetti su I danni ai monumenti e alle opere d’arte delle Venezie nella guerra mondiale MCMXV-MCMXVIII, lo studio è diviso in cinque parti (una nel 1928, due nel 1929, due nel 1931). [Si veda anche “Il Risorgimento delle Venezie”]
Annotazioni
Ogni quaderno ha una doppia numerazione delle pagine (in cifre romane la prima e la terza parte, in cifre arabe la seconda); dal n. 1 (gennaio-febbraio 1925)] c’è una doppia numerazione dei fascicoli annata e numero, e numero romano (ad indicare probabilmente la numerazione progressiva del quaderno). Dal 1927 viene abbandonata la numerazione tradizionale (numero e data del fascicolo) mantenendo solo l’annata e il numero romano riferito al “Quaderno”.
Reperibilita`
Museo Correr; Biblioteca Nazionale Marciana; Istituto veneto Scienze, Lettere ed Arti; Università Ca’ Foscari - Fondo storico; Biblioteca Querini Stampalia; Museo di Storia naturale; Ateneo Veneto
Collocazione
Mc: Per. E 69
Ivsla: Accad. B 207
Caf: Per. C 320
Bqs: Ist. 463/A
Msna: Per. 250 Provv. Mat
Av: Per. G.L. 77
Consistenza
Mc: V, XLIII, n. 1 (gennaio 1926) - V, XLIV, n. 2 (febbraio 1926); V, XLVI, n. 4 (aprile 1926) - VI, LVIII (1927); VII, LX (1928) - VII, LXII (1928); VII, LXIV (1928)
Bqs: I, n. 2 (febbraio 1922) - VI, LVIII (1927); VII, LIX (1928) - X, LXVIII (1931)
Bnm: 1922-1931
Ivsla: 1922-1931 (nella scheda le mancanze)
Caf: I, n. 1 (gennaio 1922) - I, n. 9 (settembre 1922); I, n. 11 (novembre 1922) - X, LXVIII (1931)
Mnsa: IV, n. 38 (1925); VI, LVI (1927) - X, LXVIII (1931)
Av: II (1923) - VII (1928), scompleti: 1927, 1928
Conservazione
Buona
Compilatore
Giulia Albanese - Marco Borghi