Vita periodico
1928
Titolo
La Biennale
Sottotitolo
Cronache dell’Esposizione Internazionale d’Arte della città di Venezia [da I, n. 2 (20 maggio 1928)] Bollettino dell’Esposizione Internazionale d’Arte della città di Venezia
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Premiate Arti Grafiche Fantoni & C.
Sede
Direzione e amministrazione: presso l’Ufficio Stampa dell’Esposizione
Numero pagine
Varie (da 14 a 54)
Formato
29,6x20,3
Prezzo
£. 2 (alcuni numeri £. 5 e £. 6), a. da maggio a dicembre £. 30 (estero £. 60) [da I, n. 11-12 (ottobre-dicembre 1928)] a.a. £. 30, a. sost. £. 50
Periodicita`
Indefinita
Pubblicità
Si
Indici e sommari
Il sommario generale dell’annata è pubblicato sul n. 11-12 (ottobre-dicembre 1928).
Organi direttivi
Direttore responsabile: Elio Zorzi
Firme e collaboratori
Antonio Maraini, Paul Lambotte, Gino Damerini, F.T. Marinetti, Anton Giulio Bragaglia, Alberto Zajotti, Renè Paresce, Lionello Fiumi, Pasquale Vasio, Pippo Rizzio, Pino Tedeschi, Elio Zorzi, Leopoldo Brosch, Nino Barbantini, Vittorio Pica, Riccardo Nobili, Giuseppe Galassi, Raoul Viviani, Francesco Sapori, Ugo Nebbia, Guido Fincati
Profilo storico editoriale
Il primo numero del periodico viene aperto da un lungo editoriale di Antonio Maraini, Quel che mi ha insegnato la Biennale, dove il segretario generale illustra le linee guida dell’esposizione replicando anche ad alcune critiche mosse nei confronti della manifestazione. Scopo della rivista è quello di offrire ai lettori una puntuale informazione sull’organizzazione e i contenuti della XVI Mostra: programma generale, ordinamento della esposizione, pianta del padiglione, materiali preparatori (relazioni), numerose sono le foto, le riproduzioni e le illustrazioni. Dal secondo numero iniziano ad essere segnalate le vendite delle opere esposte. Nel n. 3 (12 giugno 1928) viene pubblicata la rubrica Cronache dell’esposizione, una rassegna stampa con le opinioni della critica, le vendite effettuate e il numero dei visitatori; vi è anche lo spazio per alcuni profili biografici di artisti. Nell’ultimo numero (ottobre-dicembre 1928) la direzione ricorda che la “nostra pubblicazione pertanto non ha esaurito il suo compito col chiudersi della XVI Esposizione; essa continuerà ad uscire come rassegna dell’arte contemporanea (...). Ne assumerà la direzione, insieme ad Elio Zorzi, che l’ha fondata e diretta finora, lo stesso Segretario Generale dell’Esposizione, Antonio Maraini”; nello stesso fascicolo viene tracciato un bilancio finale della XVI Biennale con l’elenco delle opere vendute (pitture, sculture, litografie, xilografie, oggetti d’arte decorativa).
Annotazioni
Sulla copertina del primo numero la data viene segnalata in aprile 1928.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Querini Stampalia
Collocazione
Bnm: Per. 1571
Bqs: Ist. 235/b
Consistenza
Bnm: I, n. 1 (3 maggio 1928) - I, n. 11-12 (ottobre-dicembre 1928)
Bqs: I, n. 1 (3 maggio 1928) - I, n. 10 (settembre 1928)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi