Vita periodico
1951
Titolo
La Marangona
Sottotitolo
Informativo interno dell’Associazione Reduci [da I, n. 1 (23 giugno 1951] Periodico della Sezione Reduci dalla Prigionia di Venezia
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Industrie Grafiche Editoriali
Sede
Direzione e amministrazione: S. Marco n. 52
Numero pagine
2
Formato
50,5x34,5
Prezzo
£. 20, a.a. £. 240
Periodicita`
Mensile
Cronache locali
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Luigi Cardin
Firme e collaboratori
Luigi Cardin, Giasone, Aldo Cardin
Profilo storico editoriale
“Innanzi tutto solo un programma a grandi linee: riteniamo infatti che il giornale debba, per così dire, farsi le ossa un po’ alla volta, fino ad acquistare una struttura, ad assumere un volto e un carattere che gli siano propri, e che gli siano dettati dalla situazione e dalle esigenze ed interessi di quanti lo seguono e non dai presupposti aprioristici e pregiudiziali. Ma ci pare che malgrado ciò esso debba tener per fermo alcuni capisaldi, per quanto essi possano essere difficili a rispettarsi: capisaldi che, in parte, sono buone norme cui ogni onesta pubblicazione non può venir meno, scrupolosità imparzialità esattezza nelle informazioni, obiettività e serenità nei commenti, rispetto delle tradizioni morali, religiose, politiche militari della nazione; ed altri che vogliono essere propri del nostro periodico: esaltazione e difesa dei valori e degli interessi che sono proprio dei reduci e, su un piano più vasto, di quei valori patri e politici che i reduci e i combattenti per la libertà hanno saputo difendere eroicamente, sempre; apartiticità onde rispettare le naturalmente varie opinioni dei nostri lettori. Senza che ciò significhi apoliticità, cioè astensione dalla vita e dai problemi della città e della nazione”, Presentazione, I, n. 1 (23 giugno 1951).
L’uscita del periodico era stata anticipata da un numero unico (12 maggio 1951) che ne preannunciava l’imminente pubblicazione, cfr. A presto il giornale. Il periodico si propone di difendere e tutelare gli interessi di tutti i reduci, sottolineando con forza il suo essere apartitico, cfr. L. Cardin, Apartiticità attiva, n. 1 (23 giugno 1951). In prima pagina, generalmente, è pubblicato un editoriale del direttore e notizie di attualità nazionale e internazionale, in seconda pagina vi sono le informazioni e gli aggiornamenti dei provvedimenti legislativi in favore dei reduci, e un notiziario locale che illustra l’attività dell’associazione (tesseramento, colonie estive, sottoscrizioni) con recensioni bibliografiche e notizie di mostre d’arte. Il n. 4 (5 ottobre 1951) è quasi interamente dedicato alla inaugurazione del monumento ai reduci sito ai Giardini di Castello, la cui erezione era stata proposta dalla sezione di Venezia.
Annotazioni
Il periodico è anche segnalato nella “Guida commerciale della città e provincia di Venezia”, 1952/1953, vol. 1, p. 75; Ivi, 1953/1954, p. 74; Ivi, 1956/1957, p. 75, che farebbe intendere una continuazione della pubblicazione.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della Società contemporanea
Collocazione
Bnm: PER.DDS. 155.6, e Numeri unici 259
Iveser: Archivio Anppia
Consistenza
Bnm: numero unico (12 maggio 1951); I, n. 1 (23 giugno 1951) - I, n. 4 (5 ottobre 1951)
Iveser: I, n. 4 (5 ottobre 1951)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi

per ingrandire l'immagine clicca qui