Vita periodico
1945-1946
Titolo
Mondo latino
Sottotitolo
Settimanale politico, economico, culturale [da II, n. 1 (8 gennaio 1946)] Quindicinale politico, economico, culturale
Motto
“Civis romanus sum”
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Non segnalata [da II, n. 3 (1 marzo 1946)] Stamperia Edit. già Zanetti
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: campo S. Maria Formosa 6121
Numero pagine
Varie (4 o 8)
Formato
59x40,5 [da II, n. 3 (1 marzo 1946)] 42x29
Prezzo
£. 10 (fuori Venezia £. 12), a.o. £. 500, a.s. £. 250, a. sost. £. 2.000 [da II, n. 1 (8 gennaio 1946)] £. 20 [da II, n. 3 (1 marzo 1946)] £. 10
Periodicita`
Settimanale [da II, n. 1 (8 gennaio 1946)] Quindicinale
Pubblicità
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Corrado Ragozzino
Firme e collaboratori
Corrado Ragozzino, Mario Nordio, Enzo Duse, Spectator, Candido, Jolanda Brocchi, Piero Zanardo, Barbara Semprebon, G.B. Scarpa, Antonio Ogando, Ernesto Trucchi, Ioga, G. Lilibetano, Nino Barbantini, Nino Pastega, Silvio Branzi, M. Gallo, Bartimeo, Alessandro Piovesan, Giuseppe Marchiori, Alessandro Sandrelli, Tommaso Cariaci, Walter Ravazzolo, Simplex, Maria Luisa Scarpa, Antonino Santarelli, Paolo Riva, Sergio Parboni, Maria Teresa Rocchini, Antonio Barendson, Giovanni Savio, Mario Orsoni, Guglielmo Aristei
Profilo storico editoriale
Il periodico è l’organo dell’«Unione Latina. Movimento per l’unione delle genti latine d’Europa e d’America» (la sede è la stessa del giornale), il cui programma è pubblicato sul n. 1 (24 novembre 1945), p. 4, mentre gli organi e le funzioni sono divulgate nel n. 2 (1 dicembre 1945). Una sorta di manifesto programmatico può considerarsi l’editoriale di apertura Unirsi, firmato dal direttore Corrado Ragozzino, nel quale si ricorda che “i latini d’Europa e d’America rappresentano un complesso di oltre duecentocinquanta milioni di esseri. Tutti figli di Roma pagana, maestra di saggezza e di Roma cristiana, maestra di ogni virtù, essi hanno donato all’Umanità tesori incommensurabili di civiltà. (...) Pur essendo apolitici, vogliamo unire in unione politica, economica, finanziaria, sindacale e culturale, la latinità: vogliamo, come si sarà compreso, creare l’Unione Federale dei popoli latini d’Europa e d’America”. Pubblica una rassegna della stampa internazionale I fatti e le idee, le rubriche Diorama politico e Tirando le somme. L’interesse del giornale spazia in diversi generi e argomenti, dalla politica all’economia, dalla finanza alla cultura (soprattutto letteratura, poesia e teatro); pubblica anche una posta dei lettori, frequenti sono le riproduzioni fotografiche. Sul n. 4 (18 dicembre 1945), l’editoriale A chi tocca replica ad alcune accuse di conservatorismo, mosse evidentemente da organi dei partiti di sinistra, ribadendo il suo orientamento apolitico; alcuni interventi (pubblicati soprattutto nella rubrica Tirando le somme) tuttavia esprimono un indirizzo politico di chiaro stampo moderato ed anche conservatore.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Querini Stampalia; Museo Correr
Collocazione
Bnm: Giorn. 136
Bqs: Per. A 119
Mc: Giorn. A 33/D
Consistenza
Bnm: I, n. 1 (24 novembre 1945) - n. 5 (1945); II, n. 1 (1946) - II, n. 2 (1946); II, n. 4 (15 marzo 1946) escluso dalla consultazione
Bqs: I, n. 1 (24 novembre 1945) - II, n. 2 (1 febbraio 1946)
Mc: I, n. 1 (24 novembre 1945) - II, n. 5 (30 marzo 1946)
Conservazione
Buona (Bqs e Mc)
Compilatore
Marco Borghi