Vita periodico
1962-1963; 1968-1969
Titolo
Notiziario Liberale
Sottotitolo
Quindicinale della direzione provinciale di Venezia [da III, n. 1 (15 febbraio 1968)] Periodico quindicinale
Luogo di pubblicazione
Venezia
Tipografia - Casa editrice
Tipografia Commerciale
Sede
Direzione, redazione e amministrazione: S. Maria del Giglio 2516 [da III, n. 1 (15 febbraio 1968)] Direzione, redazione e amministrazione: San Luca 4267/a
Numero pagine
4
Formato
25x17,5
Prezzo
Distribuzione gratuita
Periodicita`
Quindicinale
Cronache locali
Si
Organi direttivi
Direttore responsabile: Massimo Alesi [da III, n. 1 (15 febbraio 1968)] Direttore: Massimo Alesi; vice direttore responsabile: Salvatore Quarzo
Profilo storico editoriale
Il periodico nasce schierandosi decisamente contro il governo di centrosinistra, le nazionalizzazioni e il rischio del comunismo in Italia. Nel febbraio 1968, dopo una lunga pausa durata quasi cinque anni, il notiziario riprende le pubblicazioni: “Rivede oggi la luce questo piccolo foglio di battaglia politica. Esso accompagnerà la battaglia elettorale che uomini liberali sosterranno nella nuova prova di forza del maggio 1968, contro i risultati economici - sociali - politici - morali che si sono avuti dopo la formazione del Governo di centro-sinistra. Questi risultati sono quasi tutti negativi: il centro-sinistra ha svilito il risparmio, ha aumentato la disoccupazione, ha umiliato l’iniziativa privata, ha dilatato il feudo del sottogoverno, ha dato ai Partiti dominanti una potenza illimitata e incontrollata, ha tollerato e incoraggiato la pubblica e privata corruzione, ha dato agli italiani una dannosa insicurezza in ogni campo della vita materiale collettiva e individuale. (...) Occorre salvare l’Italia dall’abbraccio marxista, e solo un rafforzamento liberale potrà impedire tale epilogo di una politica lungamente perseguita dal centro-sinistra”, M. Alesi, Lettera del direttore, III, n. 1 (15 febbraio 1968). Il periodico esprime la linea politica seguita a livello nazionale riportando interventi e interrogazioni parlamentari dei deputati veneziani (soprattutto Alesi) e commentando alcuni grandi questioni (come il divorzio), esprime un parere nettamente contrario all’istituzione delle regioni. Il n. 7 (31 maggio 1968) è un ringraziamento ai 42.000 elettori della circoscrizione di Venezia-Treviso che hanno scelto di votare Pli (pur registrando una generale flessione). Sul n. 2 (20 febbraio 1969), nel criticare il governo Rumor, illustra la nuova direttrice dell’azione politica liberale.
Supplementi
Al n. 3 del 5 marzo 1963; al n. 4 del 20 marzo 1963; al n. 4 del 26 aprile 1968.
Annotazioni
Il periodico interrompe le pubblicazioni dalla fine del 1963 fino al 1968 proseguendo la numerazione delle annate, il 1968, infatti, viene indicato come anno III.
Reperibilita`
Biblioteca Nazionale Marciana; Biblioteca Nazionale Centrale Firenze
Collocazione
Bnm: Vianello 
BncFi: Gi.III.3233
Consistenza
Bnm: III, n. 1 (15 febbraio 1968); III, n. 7 (31 maggio 1968); IV, n. 2 (20 febbraio 1969) BncFi: II, n. 1 (20 gennaio 1963) - II, n. 3 (5 marzo 1963); II, n. 6 (15 luglio 1963) - II, n. 7 (1 agosto 1963); III, n. 1 (15 febbraio 1968) - III, n. 2 (15 marzo 1968); III, n. 7 (31 maggio 1968)
Conservazione
Buona
Compilatore
Marco Borghi - Luca Polese Remaggi